Ultime notizie:

Teologica

    Il caso del brevetto intestato a un robot e i limiti della tecnica

    E' successo, o perlomeno qualcuno ha dichiarato che possa succedere. L'ufficio brevetti del Sud Africa, seguito pochi giorni dopo dall'Australia, ha ufficialmente concesso che una intelligenza artificiale possa essere riconosciuta come inventore in un deposito di domanda per brevetto d'invenzione.

    – di Luca Peyron

    Indebitarsi è un po' morire. Da debito a fallimento l'origine delle parole

    Il sostantivo "debito" può essere considerato immediatamente una parola-limite, un elemento semantico raggiunto il quale nei parlanti si attivano degli allarmi congeniti. In questo senso, "debito" è un vero e proprio attivatore psico-sociale, un termine che, tra le altre cose, caratterizza, direttamente o indirettamente, la vita della maggior parte dei membri d'una comunità economico-civile. E' pur vero che, in talune circostanze, può mutarsi in un 'obbligo scelto': per esempio, nel caso in cui s...

    – Francesco Mercadante

    La Chiesa fondata sull'altra metà di Dio

    Suo padre, il prof. H.C. Nipperdey, era un noto giurista di Colonia, presidente del Tribunale federale tedesco del Lavoro. Nel 1929 nacque sua figlia Dorothee, che rivelò ben presto un'intelligenza superiore (unita anche a un certo fascino estetico), destinata a manifestarsi nella passione per gli

    – di Gianfranco Ravasi

    Il lavoro ben fatto. Note a Margine

    IL LAVORO BEN FATTO - IL LIBRO I CONTENUTI AGGIUNTIVI LE RECENSIONI SU AMAZON TUTTE LE RECENSIONI Caro Diario, ho pensato di condividere con te speranze, desideri, appuntamenti, ricordi, recensioni, aneddoti, perché no, delusioni, insomma tutto, o quasi, quello che accade prima, durante e dopo la scrittura di un libro come Il lavoro ben fatto. Che cos'è, come si fa e perché può cambiare il mondo. Passa parola. LA NUOVA NOTA Elena Nonis Torna alle Note Caro Diario, mi ha scritto Elena Nonis,...

    – Vincenzo Moretti

    dal buio (inverno), il bello del lucente divino natale

    Caro Giotto sono giorni prossimi al Natale ed è sera quando arrivo al terzo piano del Palazzo Caracciolo di Avellino percorrendo la via dell'Anticaglia a Napoli e le vie dintorno disposte e addobbate a festa. Negli spazi dove ora è insediata la Fondazione Morra Greco godo del silenzio denso come di un luogo sacro e giungo per necessaria ascesa alle sale, poco barocche rispetto a tutto il resto, destinate ora ai lavori di Luca Gioacchino di Bernardo. Dopo le luci e le festose luminarie della str...

    – Maria D'Ambrosio

1-10 di 261 risultati