Aziende

Telecom Italia

Telecom Italia S.p.A è un’azienda di telecomunicazioni che offre servizi di telefonia fissa e mobile, telefonia IP, internet, media e tecnologia satellitare sia in Italia che all’estero.

Telecom Italia nasce nel luglio 1994, come conseguenza del "Piano di Riassetto del settore delle telecomunicazioni", presentato dall’Iri (Istituto per la Ricostruzione Industriale Spa).

Il piano prevedeva la fusione di cinque società del gruppo IRI-STET che operavano nel settore telefonico: Sip, Iritel, Italcable, Telespazio e Sirm. L’anno successivo da Telecom Italia nasce Tim (Telecom Italia Mobile) che si occuperà di telecomunicazioni mobili. Nell’ottobre 1997, sotto la presidenza di Guido Rossi, il governo decide la privatizzazione della società: Telecom Italia si fonde con la Finanziaria Stet.

Nel giugno 1999 Olivetti, già nel settore delle telecomunicazioni con Omnitel e Infostrada, riesce in seguito ad un’offerta d’acquisto e scambio ad ottenere il controllo della società. Nel 2001 il gruppo Olivetti-Telecom si trova però in difficoltà e Colaninno, Gnutti e i loro soci passano la gestione a Olimpia, la nuova società creata da Pirellie Benettonper acquistare la quota di controllo del gruppo Olivetti-Telecom. Espressione del nuovo management è Marco Tronchetti Provera.

Nel marzo 2005 Telecom Italia Spa incorpora Tim, mentre nel settembre 2006 la società viene riorganizzata in quattro diversi settori: Telecom Italia, per la telefonia fissa; Telecom Italia Mobile, per la telefonia mobile; Telecom Italia Rete, per la rete telefonica e Telecom Italia Net (Tin.it) per internet e media.

Nel 2007 la quota di Pirelli in Olimpia viene rilevata da Telco, una nuova cordata cui fanno capo investitori istituzionali italiani e Telefonica, la società spagnola di Tlc, come partner industriale. Il nuovo patto così costituito per il controllo della società esprime l'attuale management, composto da Gabriele Gelateri di Genola come presidente e Franco Bernabé come amministratore delegato.


L'11 marzo del 2016 Vivendi si porta in Telecom al 24,9%, appena sotto la soglia dell'opa, diventando l'azionista di riferimento del gruppo. Pochi giorni dopo l'ad Marco Patuano lascia l'azienda e Flavio Cattaneo viene nominato nuovo a.d. Nel luglio 2017 Cattaneo si dimette e il presidente Arnaud de Puyfontaine, che è anche il ceo di Vivendi, assume fino a settembre tutte le deleghe esecutive.

Ultimo aggiornamento 21 dicembre 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Internet | Telecomunicazioni | TIM | Olivetti | Telefonia | Benetton | Marco Patuano | Infostrada | Omnitel | Gabriele Gelateri | Società Torinese per l'Esercizio Telefonico | Telespazio | Telco | Flavio Cattaneo | Vivendi | Pirelli | Marco Tronchetti Provera | Iri | Industriale Spa | Franco Bernabé | Stet | Guido Rossi |

Ultime notizie su Telecom Italia

    Borse caute prima di dati eurozona e Bce. A Piazza Affari corre St

    Partenza guardinga per le Borse europee prima della pubblicazione degli indici Pmi sull'attività manifatturiera e dei servizi nel mese di gennaio (atteso un lieve miglioramento) e della conferenza stampa del presidente Bce, Mario Draghi, al termine della riunione del Consiglio direttivo a

    – di Andrea Fontana

    Tim, ecco la lettera-denuncia dell'ex ad Genish a sindaci e Consob

    L'ex ad di Telecom Italia, Amos Genish, contesta le valutazioni della maggioranza del cda circa la sua rimozione dall'incarico di ad e sollecita l'intervento della Consob e del collegio sindacale affinché sia fornita un'informazione corretta e completa a riguardo dell'iter che ha portato alla

    – di Antonella Olivieri

    Quando Tamburi e Colaninno tentarono la scalata alla Fiat

    La brumosa mattina del 4 gennaio 2016, ai piedi dell'irriverente statua di Maurizio Cattelan al centro di Piazza Affari, c'è un frenetico via vai di persone. Per essere solo le 8.30 di una gelida giornata semifestiva di gennaio, mentre mezza Italia si sta godendo le vacanze di Natale, il trambusto

    – di Simone Filippetti

    Borsa, le società francesi controllano il 10% di tutta Piazza Affari

    La Francia riveste da tempo il ruolo di principale partner finanziario dell'Italia. Per rendersene conto basta guardare i numeri delle partecipazioni azionarie alla Borsa di Milano censiti da S&P Market Intelligence: in mani francesi oggi c'è un portafoglio titoli da 54,9 miliardi di euro che

    – di Andrea Franceschi

    Borse, pesa stallo dialogo Usa-Cina. A Piazza Affari (-0,2%) Juventus ancora in rally

    I timori per il difficile andamento dei negoziati sui dazi tra Usa e Cina e il «giallo» sulla cancellazione, poi smentita, degli incontri tra i due Paesi hanno messo il freno alle Borse europee, che hanno chiuso la seduta intorno alla parità, con la sola eccezione di Madrid (leggi qui i principali

    – di Andrea Fontana ed Enrico Miele

    A Wall Street vola eBay. Elliott annuncia quota e chiede scorpori

    eBay ha preso il volo a Wall Street, arrivando a mettere a segno un rialzo dell'8%. A mettere il turbo al titolo del gruppo di aste online è l'attivismo di due investitori che puntano a scorporarne alcune attività per sprigionarne valore. Elliott Management ha annunciato una quota di oltre il 4%

    Wall Street chiusura in deciso ribasso sulle voci di escalation Usa-Cina sui dazi

    Gli indici a Wall Street già in forte calo, stanno accelerando ulteriormente al ribasso dopo indiscrezioni che indicherebbero una esclation delle tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina. Stando al Financial Times, gli Stati Uniti hanno cancellato incontri previsti questa settimana con due

    – di E. Micheli e P. Paronetto

    Tim ai minimi da 2013, in Borsa vale meno di 10 miliardi di euro

    Si fa ancora sentire in Borsa l'effetto negativo dei conti preliminari 2018 e della guidance 2019 su Telecom Italia, già protagonista venerdì di un calo del 7,2%: complice anche un comparto tlc in generale flessione, le quotazioni scivolano di un altro 2% circa dopo aver toccato i minimi da

    – di Andrea Fontana

1-10 di 6599 risultati