Ultime notizie:

Takata

    Fca, torna la «maledizione di Takata»: richiamate 1,6 milioni di auto

    GUARDA IL VIDEO / Il caso Takata: airbag killer, multa da 1 miliardo La divisione Usa del gruppo Fiat Chrysler Automobile sta richiamando oltre 1,6 milioni di vetture nel mondo per sostituire gli air-bag potenzialmente difettosi presenti sul lato del passeggero e prodotti dalla ex Takata (azienda giapponese che nel giugno 2017 finì in bancarotta dopo il maxi scandalo che in Usa ha portato al numero più alto di richiami di sempre). ...dell'ex Takata», acquisita dalla ex Key Safety...

    Richiami Toyota e Volkswagen rinviati: la lettera arriva, ma mancano i ricambi

    Non intendo a livello d'immagine: anche il grande pubblico inizia a capire che i richiami sono soprattutto indice di serietà e, nel caso degli airbag, molti sanno che molto è dovuto al disastro fatto in tutto il mondo da un fornitore di quasi tutte le case automobilistiche, la Takata (fallita l'anno scorso proprio per questo disastro).

    – Maurizio Caprino

    Toyota richiama un milione di auto ibride: rischio incendio

    Si tratta di uno dei più grandi richiami per le auto Toyota, escludendo quelli legati agli airbag prodotti da Takata. Nel 2016, Toyota aveva richiamato circa 2,87 milioni di auto, tra cui anche Prius, per una perdita ai serbatoi di carburante, e altri 1,43 milioni di veicoli, principalmente Prius, per gli air bag non prodotti da Takata.

    Gruppo Volkswagen, risultati record nel 2017 e 11,4 miliardi di dividendi agli azionisti

    BERLINO. Tre anni dopo il dieselgate e i suoi costi miliardari - un evento che probabilmente avrebbe causato il fallimento di altre compagnie, come è avvenuto al componentista giapponese Takata per lo scandalo degli airbag difettosi - il gruppo Volkswagen è ripartito tornando ai primi posti della

    – dal nostro inviato Riccardo Barlaam

    Borse zavorrate dall'euro forte. A Milano corrono Bper e Banco Bpm

    Si chiude all'insegna della debolezza la penultima seduta dell'anno delle Borse europee, penalizzate dalla forza dell'euro salito oggi sui massimi da un mese nel cross con il dollaro. La divisa unica ha toccato un top di seduta sul finale a 1,1952 (da 1,1889 di ieri), livello che non vedeva da fine

    – di A. Fontana e C. Di Cristofaro

    Kobe Steel, scandalo su rame e alluminio

    19.300 tonnellate di prodotti in alluminio estruso e laminati piani, 19.400 unità di elementi forgiati e pressofusi sempre in alluminio, 2.200 tonnellate di prodotti in rame. Kobe Steel le ha fornite a oltre 200 clienti. Piccolo particolare: avevano dati falsificati sulle specifiche di qualità

    – di Stefano Carrer

    Kobe Steel: scoppia uno scandalo per il Made in Japan

    Tokyo - Lo scandalo dell'alluminio e del rame si profila come il più grave colpo alla reputazione del "Made in Japan" dopo il caso degli airbag potenzialmente difettosi della Takata. Se oggi la Borsa di Tokyo è chiusa per la festività dello Sport, domani vari titoli industriali verosimilmente

    – dal nostro corrispondente Stefano Carrer

    Volkswagen batte gli scandali: fatturato e profitti in crescita

    Volkswagen ingrana la marcia e corre veloce. Nonostante gli scandali che l'hanno investita negli ultimi tempi, innumerevoli - dal dieselgate al maxi-cartello tra le case tedesche. Scandali che probabilmente avrebbero messo a dura prova la sopravvivenza di qualsiasi altra società (vedi Takata). Nel

    – di Riccardo Barlaam

1-10 di 96 risultati