Ultime notizie

zhu chongyun

  • 23 settembre 2016
    Oggi nello Spazio Krizia la prima sfilata dell’era Zhu Chongyun

    Moda

    Oggi nello Spazio Krizia la prima sfilata dell’era Zhu Chongyun

    Ascoltare, osservare, studiare, imparare: sono questi i verbi che Zhu Chongyun utilizza più spesso. Tra le parole invece ricorrono squadra, persone, tempo, tradizione e made in Italy. L’imprenditrice cinese ha acquisito lo storico marchio italiano nel 2014 e oggi lo riporta in passerella a Milano.

  • 08 dicembre 2015
    Addio Krizia, testimonial del made in Italy

    Moda

    Addio Krizia, testimonial del made in Italy

    Bergamasca di origine, Mariuccia Mandelli amava profondamente Milano, sua città d’adozione. Anche se domenica notte non l’avesse colta un malore improvviso ma fatale, forse ieri sera alla prima della Scala non ci sarebbe stata comunque: da tempo aveva problemi di salute e usciva sempre meno spesso.

    «Sempre   avanti, come tutti i grandi visionari»

    Moda

    «Sempre avanti, come tutti i grandi visionari»

    «Non amava i compromessi, diceva quello che pensava senza curarsi delle reazioni o delle conseguenze. Con l’età divenne forse un po’ più accorta, ma il suo desiderio di prendere posizioni chiare su tutto non fu mai smussato». Beppe Modenese, presidente onorario della Camera della moda, ricorda così

    Nel 2014 il brand è stato acquisito da Zhu Chongyun

    Moda

    Nel 2014 il brand è stato acquisito da Zhu Chongyun

    «Andrò avanti nella stessa direzione», era scritto sulle vetrine della boutique milanese di Krizia, al 23 di via della Spiga, prima della sua riapertura, avvenuta nel settembre 2015. La frase era firmata Zhu Chongyun, 51 anni, imprenditrice cinese a capo del colosso della moda Shenzhen Marisfrolg

    Addio Krizia, testimonial del made in Italy

    Impresa e Territori

    Addio Krizia, testimonial del made in Italy

    Bergamasca di origine, Mariuccia Mandelli amava profondamente Milano, sua città d’adozione. Anche se domenica notte non l’avesse colta un malore improvviso ma