Ultime notizie

Todd Haynes

  • 28 maggio 2017
    Stasera la consegna della Palma d'oro: favoriti «Loveless» e «120 battements par minute»

    Cultura

    Stasera la consegna della Palma d'oro: favoriti «Loveless» e «120 battements par minute»

    Sta per calare il sipario sulla settantesima edizione del Festival di Cannes. Questa sera verranno consegnati i premi ufficiali e gli addetti ai lavori esprimono le proprie preferenze in attesa di scoprire il punto di vista della giuria capitanata da Pedro Almodóvar. In molti pensano a un verdetto

  • 21 maggio 2017
    Fiabe nere della diversità. Piccoli protagonisti derubati dell'infanzia

    Cultura

    Fiabe nere della diversità. Piccoli protagonisti derubati dell'infanzia

    Adulti raffreddati e autocompiaciuti, ragazzini derubati di calore e leggerezza, una società egoista allergica al diverso: la prima parte del 70esimo festival di Cannes ha raccontato un occidente malato e allarmante. La rassegna è partita con una pellicola confusa nei generi e nella trama, Il

  • 19 maggio 2017
    Tenero e grottesco «Okja», fiaba ecologista a Cannes

    Cultura

    Tenero e grottesco «Okja», fiaba ecologista a Cannes

    Fischi e un levare di applausi polemici alla proiezione del primo film di Netflix in gara alla 70esima edizione del Festival del Cinema di Cannes, “Okja”, di Bong Joon-ho. I dietrologi hanno pensato alla congiura contro la piattaforma streaming on demand, iniziata con la dichiarazione del

  • 18 maggio 2017
    Una russia cinica e senza amore (anche verso i figli)

    Cultura

    Una russia cinica e senza amore (anche verso i figli)

    Zhenya (Maryana Spivak) e Boris (Alexei Rozin) non hanno più nulla da dirsi, se non prendere accordi per vendere la casa, dove avevano vissuto come marito e moglie, e per l’affidamento del figlio dodicenne Alyosha (Matvey Novikov), che nessuno dei due vorrebbe tenere con sé. Andrey Zvyagintsev

    L’Italia approda a Cannes con il racconto di formazione «Sicilian Ghost Story»

    Cultura

    L’Italia approda a Cannes con il racconto di formazione «Sicilian Ghost Story»

    Mentre il concorso di Cannes entra nel vivo con «Wonderstruck» di Todd Haynes e «Loveless» di Andrey Zvyagintsev, lontano dai riflettori della competizione principale è stato presentato il primo film italiano in cartellone sulla Croisette: «Sicilian Ghost Story», opera seconda di Fabio Grassadonia