Ultime notizie

Syndial

  • 25 ottobre 2017
    Futuro verde per la chimica della Sardegna

    Impresa e Territori

    Futuro verde per la chimica della Sardegna

    L’attenzione è tutta per l’appuntamento, convocato dalla Regione in maniera ufficiale, dell’8 novembre per affrontare la questione chimica verde di Porto Torres. Ossia l’approvazione preliminare (quella definitiva dovrebbe avvenire a palazzo Chigi) dell’accordo modificativo del protocollo per la

  • 12 settembre 2017
    Porto Torres, al via i lavori di bonifica per l’area strategica

    Impresa e Territori

    Porto Torres, al via i lavori di bonifica per l’area strategica

    L’attesa ora ha una scadenza: entro quattro mesi partiranno i lavori per la bonifica della falda acquifera Syndial di Porto Torres. Un progetto da 138 milioni di euro che interesserà le aree industriali (per mille ettari) sviluppate negli anni Sessanta dalla Sir e affidate ex lege a Eni, allora

  • 25 luglio 2017
    Un’estate difficile per chimica verde e metallurgia della Sardegna

    Impresa e Territori

    Un’estate difficile per chimica verde e metallurgia della Sardegna

    La prospettiva è fatta di programmi e investimenti, ma l'estate per la chimica verde nel nord Sardegna e la metallurgia al sud dell'isola è tesa e movimentata. E il filo che unisce Porto Torres a Portovesme è quello della mobilitazione. A Porto Torres la Versalis, da venerdì, ha fermato l'impianto

  • 23 luglio 2017
    Energia verde, maxi piano di Eni da 230 milioni

    Impresa e Territori

    Energia verde, maxi piano di Eni da 230 milioni

    Nel futuro di Eni, come ha spiegato lo stesso numero uno Claudio Descalzi, nel corso del forum con i giornalisti del Sole 24 Ore, c’è la scommessa sull’aggregazione di un polo forte della chimica verde in Italia. Ma intanto, guardando all’immediato, il gruppo si prepara ad accendere i primi

  • 22 luglio 2017
    Chimica verde: senza Aia  si ferma  Porto Torres

    Impresa e Territori

    Chimica verde: senza Aia si ferma Porto Torres

    La proroga per l’utilizzo della centrale elettrica a olio combustibile non arriva in tempo e a Porto Torres si fermano gli impianti della chimica verde. Da venerdì Versalis ha proceduto alla fermata dell’impianto elastomeri del sito produttivo di Porto Torres che impiega circa 245 persone dirette