Ultime notizie

Sofia Silva

  • 03 giugno 2020
    Basta vanità, voglio l’arte vera

    IL

    Basta vanità, voglio l’arte vera

    La quarantena ha trasformato la nostra vita quotidiana in “spettacolo” . L’auspicio è che ora le arti visive, nel mondo che seguirà la pandemia, si stanchino di se stesse. Che allentino la spettacolarizzazione trovando qualcosa di bello, puramente bello, da studiare, poiché la società costituita in immagini è solo un repertorio, un momento già morto

  • 15 febbraio 2018
    «IL»: chi risolverà il problema dell’arte?

    Notizie

    «IL»: chi risolverà il problema dell’arte?

    Olimpiadi Coreane: fate lo sport, non fate la guerra!Le fiere registrano il tutto esaurito, fioriscono nuove gallerie e i curatori italiani sono contesi all'estero. Il mercato dell'arte italiana contemporanea è in grandissimo fermento. Eppure se le fondazioni sono frequentatissime, molti musei sono

  • 16 settembre 2016
    ArtVerona mette in luce il ruolo dei collezionisti -

    Arteconomy

    ArtVerona mette in luce il ruolo dei collezionisti -

    L'edizione di quest'anno della fiera ArtVerona, dal 14 al 17 ottobre, pone un accento particolare sul ruolo dei collezionisti italiani. Per la 12ª edizione, del 14 al 17 ottobre, ArtVerona ha creato un format chiamato “Wunderkammern”, come le famose camere delle meraviglie dei collezionisti del

  • 23 dicembre 2015
    I sette più geniali artisti americani sono tutti pittori, hanno meno di quarantacinque anni e cinque di loro sono immigrati negli Stati Uniti da ragazzi. Eccoli

    Cultura

    I sette più geniali artisti americani sono tutti pittori, hanno meno di quarantacinque anni e cinque di loro sono immigrati negli Stati Uniti da ragazzi. Eccoli

    Joe Bradley (1975) fuma le Natural American Spirit gialle, si ostina ad accenderle con i fiammiferi; traccia grosse linee e dense campiture su tele sudicie.

  • 25 novembre 2015
    Turi Simeti e l'ovale dell'artista

    Cultura

    Turi Simeti e l'ovale dell'artista

    A casa di Turi Simeti tutti gli angoli sono smussati. Un immenso tavolo da biliardo dagli angoli smussati domina il salone; un lavabo spunta dalla parete di sinistra: mensola smussata e bacinella ovale; le tazze sono cilindri tagliati e smussati; smussate e ovaleggianti persino le punte delle

  • 21 novembre 2015
    Vivisezione del mito americano

    Cultura

    Vivisezione del mito americano

    Richard Prince non è un pittore e neppure uno scultore, non un land artist tantomeno un perfomer, nemmeno lo si può chiamare artista concettuale e assolutamente non è un video maker, evita le installazioni e – come egli stesso ripete con allarmante frequenza – non sa scattare buone fotografie. In

  • 25 maggio 2015
    E intanto Yoko (al MoMA) se la gode

    Cultura

    E intanto Yoko (al MoMA) se la gode

    Ben prima d'incontrare John Lennon, Yoko Ono aveva già ampia fama come artista legata al gruppo neo dadaista Fluxus; si torna in questi mesi a discutere delle sue opere, anzi, si scatena l'inferno. I due contendenti sono JERRY SALTZ (ex camionista, ex pittore, il più brillante critico d'arte

  • 24 aprile 2015
    Ribelli da salotto, accorrete!

    Cultura

    Ribelli da salotto, accorrete!

    Era la primavera del 2012, l’asfalto dell’Auguststraße tremava sotto il furioso passo degli Indignados. Li aveva convocati Artur Żmijewski, allora curatore della 7° Biennale d’Arte di Berlino, il quale aveva avuto la geniale idea di dedicare l’intera esposizione all’attivismo politico. «Non si

  • 13 maggio 2010
    Casa Lili, arte e mattone si valorizzano

    Arteconomy

    Casa Lili, arte e mattone si valorizzano

    Cosa hanno in comune una metropoli di venti milioni di abitanti come San Paolo e casa Lili? L'edificio di Rua Barão de Tatuí 351, al confine tra i quartieri di Santa Cecilia e Higienópolis, si distingue subito per l'ingresso, il giallo acceso delle finestre e il murale dell'artista e designer