Ultime notizie

Orio Vergani

  • 24 maggio 2020
    Maggio senza Giro d’Italia e c’è chi si attrezza per alleviarne la mancanza

    Sport24

    Maggio senza Giro d’Italia e c’è chi si attrezza per alleviarne la mancanza

    La festa di maggio del Giro d’Italia è rinviata ad ottobre (se tutto andrà bene) ma nel frattempo alcune iniziative cercano di riempirne il vuoto

  • 21 giugno 2019
    Dallo Strega al Campiello al via la stagione dei Premi, ma servono veramente?

    Cultura

    Dallo Strega al Campiello al via la stagione dei Premi, ma servono veramente?

    Si parte a luglio con il Premio Strega, poi a settembre il Campiello: è questa la stagione più attesa in Italia dagli scrittori, la stagione dei Premi che possono far decollare o consacrare una carriera. Ma i premi letterari davvero agiscono come moltiplicatori del successo di un libro?

  • 01 gennaio 2019
    Le imprese di Coppi raccontate da scrittori e giornalisti

    Notizie

    Le imprese di Coppi raccontate da scrittori e giornalisti

    Fatica a parte, negli anni 50-60 ciclisti e giornalisti facevano una vita quasi comune: qualcosa di non concepibile ai tempi di Facebook e Twitter, dove dominano parole in libertà, profluvio di immagini e poche notizie di prima mano perché gli atleti sono asserragliati nelle loro prigioni dorate.

  • 08 novembre 2018
    Storia del panettone, il lievitato dolce e tondo nato nel  1500

    Food

    Storia del panettone, il lievitato dolce e tondo nato nel 1500

    «Pani de latte e zuccaro»: tutto comincia da lì, dalla ricetta che Cristoforo Messisbugo fornisce nel 1564 nel suo Libro Novo. Eccolo l'antenato del panettone: lo scalco della corte ferrarese degli Este prescrive di usare farina, burro, zucchero, uova, latte e acqua di rose; il pane «lo lascerai

  • 29 dicembre 2017
    Quando i giornalisti erano letterati

    Cultura

    Quando i giornalisti erano letterati

    Sino a qualche decennio fa i giornalisti erano considerati dei letterati e nessuno si meravigliava quando venivano chiamati a ricoprire incarichi politici. L'accademia non li considerava scrittori dilettanti, come fa oggi; certo, continua a chiederne i favori, ma desidera non confondersi o