Ultime notizie

Nunzio Antonio Ferla

Trust project

  • 01 ottobre 2017
    Governale: «Nella Dia team sempre più specializzati»

    Notizie

    Governale: «Nella Dia team sempre più specializzati»

    ROMA - Dopo due anni lascia il comando nazionale del Ros per insediarsi, da domani, lunedì 2 ottobre, alla direzione della Dia ma il suo primo e ultimo pensiero è al Reparto operativo speciale dei Carabinieri.

  • 27 settembre 2017
    Lotta alle mafie, Governale alla Dia e Angelosanto ai Ros

    Notizie

    Lotta alle mafie, Governale alla Dia e Angelosanto ai Ros

    Cambio della guardia ai vertici del Ros, il Raggruppamento speciale operativo dei Carabinieri, e della Direzione investigativa antimafia.Il generale di brigata dei Carabinieri, Giuseppe Governale, da lunedì 2 ottobre sarà il nuovo direttore della Dia al posto del generale della Guardia di Finanza,

  • 07 agosto 2017
    Mafie, sei miliardi di operazioni sospette in 12 mesi. Oltre 100mila transazioni in contante

    Notizie

    Mafie, sei miliardi di operazioni sospette in 12 mesi. Oltre 100mila transazioni in contante

    Dodici mesi posson bastare per mettere sotto la lente 110mila segnalazioni di operazioni sospette. E dodici mesi posson bastare per capire che da appena 4mila transazioni finanziarie sono passati sei miliardi di euro. Dietro quelle operazioni altissimo il rischio della presenza delle mafie.La

  • 26 luglio 2017
    Anche la Dia certifica l'asse tra le mafie

    Notizie

    Anche la Dia certifica l'asse tra le mafie

    Anche la Dia (Direzione investigativa antimafia), guidata da Nunzio Antonio Ferla, certifica nella relazione sul secondo semestre 2016, appena resa nota, che Cosa Nostra, ‘ndrangheta, camorra e Sacra Corona Unita si “sposano” spesso e volentieri. Nel nome degli affari.

  • 23 maggio 2017
    La nuova Cosa nostra: silente e mercatista

    Commenti e Idee

    La nuova Cosa nostra: silente e mercatista

    Venticinque anni dopo la strage di Capaci – nella quale il 23 maggio 1992 persero la vita il giudice Giovanni Falcone, la moglie e i tre agenti di scorta – capisci che Cosa nostra è cambiata. E se è cambiata lo ha fatto per tenere fede al proprio codice genetico, in grado di evolvere e anticipare

  • 22 maggio 2017
    La trasformazione mercatista di Cosa nostra

    Commenti e Idee

    La trasformazione mercatista di Cosa nostra

    L’insegnamento investigativo del «grande amico» dell’Fbi Giovanni Falcone – secondo il quale per scoprire la mafia bisogna seguire i soldi – continua a vivere nel Federal bureau of investigation.

  • 10 maggio 2017
    Nuova sede Dia a Milano, a due passi da Piazza Affari

    Notizie

    Nuova sede Dia a Milano, a due passi da Piazza Affari

    Via Cordusio 4, due passi da Piazza Affari a Milano. Sarà evocativo o forse no del principio di vita professionale del giudice Giovanni Falcone secondo il quale per dare la caccia ai mafiosi bisogna seguire il percorso dei soldi, fatto sta che proprio lì la Dia (Direzione investigativa antimafia)

  • 07 febbraio 2017
    Bitcoin, il riciclaggio invisibile di mafie e terrorismo internazionale

    Commenti e Idee

    Bitcoin, il riciclaggio invisibile di mafie e terrorismo internazionale

    Saranno anche virtuali ma i danni all'economia e alla lotta al riciclaggio, alla criminalità organizzata e al terrorismo internazionale sono reali.Nel 2014 il Gruppo d’azione finanziaria-Financial action task force(Gafi-Fatf), l’organismo intergovernativo indipendente che sviluppa e promuove

  • 03 febbraio 2017
    Sequestro di beni a imprenditori «amici» di Messina Denaro

    Notizie

    Sequestro di beni a imprenditori «amici» di Messina Denaro

    Il «cappio» intorno al collo di Matteo Messina Denaro è sempre più stretto ma per «asfissia» rischia di morire solo la sua cerchia di potere. Lui - probabilmente con una identità ancora una volta ritoccata ed elastico vivente tra Trapani e il mondo - non cade nella rete della Giustizia. Troppo

  • 27 gennaio 2017
    Il «kit di assistenza» delle mafie: professionisti e mani sulla Pa

    Notizie

    Il «kit di assistenza» delle mafie: professionisti e mani sulla Pa

    Sinergie professionali cementate dalla corruzione: ecco la strategia delle mafie – non certo da oggi – che viene messa nero su bianco dalla Direzione investigativa antimafia (Dia) che ha appena spedito al Parlamento la relazione sul primo semestre 2016. È proprio andando oltre l'arco temporale che

  • 23 novembre 2016
    Ora serve una cabina di regia europea

    Commenti e Idee

    Ora serve una cabina di regia europea

    «Le intuizioni migliori sono rimaste per anni nell’incubatore del legislatore salvo poi vedere d’un colpo la luce, ad esempio, dopo gli omicidi di Pio La Torre, Carlo Alberto Dalla Chiesa, Giovanni Falcone e Paolo Borsellino». Il pericolo – illustrato ieri con riferimento al passato remoto della

    Oltre 29 miliardi sottratti ai portafogli mafiosi

    Notizie

    Oltre 29 miliardi sottratti ai portafogli mafiosi

    Centesimo più centesimo meno, da 25 anni a questa parte, ogni giorno che Dio ha mandato in terra, la Dia ha sequestrato o confiscato in media oltre 3 milioni alla criminalità organizzata. Un conteggio parziale, che si arricchisce quasi ogni giorno di nuovi colpi ai patrimoni illeciti, senza contare

  • 03 novembre 2016
    Mercati ortofrutticoli: colpo all’asse Cosa Nostra-Casalesi

    Notizie

    Mercati ortofrutticoli: colpo all’asse Cosa Nostra-Casalesi

    I mercati ortofrutticoli sono una miniera d'oro per le mafie e, quando si mettono insieme, ancor di più.L'ennesima conferma viene da Trapani – regno del boss misteriosamente latitante da 23 anni Matteo Messina Denaro – dove la Direzione investigativa antimafia (Dia) guidata dal colonnello Rocco

  • 16 febbraio 2016
    Sul litorale laziale e in Sardegna sequestrati oltre 100 milioni

    Notizie

    Sul litorale laziale e in Sardegna sequestrati oltre 100 milioni

    L'usura non rende. Almeno quando a interrompere il perverso circuito arriva – come in questo caso – la Dia di Roma, agli ordini del colonnello Francesco

  • 03 febbraio 2016
    Confisca di 100 milioni a Cosa nostra da Palermo a Pordenone

    Notizie

    Confisca di 100 milioni a Cosa nostra da Palermo a Pordenone

    Aveva attraversato l'Italia – da Palermo a Pordenone – pur di far fruttare i soldi accumulati illecitamente ma non c'è stato nulla da fare. Morto lui il 3

  • 23 gennaio 2016
    Dia: cosche investono in Africa e Medio Oriente

    Notizie

    Dia: cosche investono in Africa e Medio Oriente

    Medio Oriente o Africa, per le mafie poco cambia. Purché ci sia da riciclare e buttarsi negli affari. L’utilizzo delle società con capitali “ibridati” - vale a

  • 16 dicembre 2015
    Il modello Expo fa scuola nella lotta alle infiltrazioni

    Notizie

    Il modello Expo fa scuola nella lotta alle infiltrazioni

    La prova più dura del 2015 è stata garantire la sicurezza dell'Expo ma la Direzione investigativa antimafia (Dia) l'ha superata. E' questo l'aspetto che spicca nel consuntivo presentato ieri al Viminale dal direttore Nunzio Antonio Ferla alla presenza, tra gli altri, del ministro dell'Interno

  • 15 dicembre 2015
    I colpi della Dia ai patrimoni mafiosi

    Notizie

    I colpi della Dia ai patrimoni mafiosi

    La lotta sarà pure impari ma la Direzione investigativa antimafia - anche nell'anno in corso - ce l'ha messa proprio tutta per impoverire i portafogli e inaridire le fonti di finanziamento delle mafie.

  • 19 novembre 2015
    In una settimana oltre 50 milioni sequestrati al crimine

    Notizie

    In una settimana oltre 50 milioni sequestrati al crimine

    Questa settimana si è aperta come si era chiusa la precedente: all'insegna dell'attacco ai patrimoni illeciti da parte della Dia. Al punto che la stessa Direzione investigativa antimafia, diretta da Nunzio Antonio Ferla, ha sentito la necessità di riepilogare i successi concentrati in pochissimi

  • 28 maggio 2015
    Dna e Dia ancor più unite e intanto i sequestri continuano

    Notizie

    Dna e Dia ancor più unite e intanto i sequestri continuano

    Un protocollo operativo in materia di prevenzione e contrasto dell'utilizzo del sistema finanziario a scopo di riciclaggio dei proventi di attività criminose, è stato siglato due giorni fa tra il procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo (Dnaa), Franco Roberti e il direttore della Direzione