• 22 maggio 2018
    Pensare di aver sbagliato è una strada vincente per arrivare alla verità

    Management

    Pensare di aver sbagliato è una strada vincente per arrivare alla verità

    «Nessuno ci ha avvisati. Nessuno ci ha detto della perdita dei motori all’altitudine più bassa della storia dell’aviazione. Un’avaria a entrambi i motori a 2800 piedi, seguita da un ammaraggio d’emergenza, con 155 anime a bordo. Nessuno era mai stato addestrato per una simile situazione». Sono le

  • 08 maggio 2018
    Customer centricity: tutti ne parlano, ma pochi la mettono in pratica

    Management

    Customer centricity: tutti ne parlano, ma pochi la mettono in pratica

    Cristina ha chiamato il suo operatore telefonico, di cui è cliente da anni, per aderire a un contratto più vantaggioso di cui aveva visto la pubblicità. L'operatore del call center le ha risposto che l’offerta è solo per nuovi clienti, lei è già cliente e non ne ha diritto. Stefano ha chiesto un

  • 24 aprile 2018
    Il paradosso della privacy, e quanto siamo disposti a pagare per averla

    Management

    Il paradosso della privacy, e quanto siamo disposti a pagare per averla

    Umberto Eco ne parlò in una celebre Bustina di Minerva nel 2014, divertendosi a tradurre “privacy” con un neologismo italiano volutamente improbabile: la privatezza. «Detto alla buona significa che ciascuno ha diritto a farsi i fatti suoi senza che tutti, specie delle agenzie pagate dai centri di

  • 17 aprile 2018
    Le parole sono importanti per vivere meglio. Anche in azienda

    Management

    Le parole sono importanti per vivere meglio. Anche in azienda

    In politica, pensano in molti, le parole stazionano spesso nei territori del bla-bla oppure dell'estenuazione oppure dell'ostilità. Parole superficiali, vuote, inconsistenti. Oppure logore, sfinite, sfiancate. O addirittura offensive, umilianti, violente. Bene (o meglio, male): e nelle aziende? Che

  • 10 aprile 2018
    Nel matrimonio tra talenti e aziende vince l’attenzione per il dipendente

    Management

    Nel matrimonio tra talenti e aziende vince l’attenzione per il dipendente

    “I cervelli sono come cuori, vanno dove sono apprezzati” (Robert McNamara, ex presidente di Ford Motor Company). Cosa significa questa frase per le aziende? Come attrarre, “sedurre”, coinvolgere e far rimanere fedele un dipendente che riteniamo un match perfetto per la nostra organizzazione? Questa