Ultime notizie

marshall mcluhan

  • 14 agosto 2016
    Radio Vaticana intervista Mozart

    Cultura

    Radio Vaticana intervista Mozart

    Si parte con Mozart e si finisce con Colombo Cristoforo: il catalogo è questo, e contempla altri illustri defunti della storia dell’arte, della letteratura, della scienza. Si va appunto dai talenti della musica, come Mozart e Stradivari, a maestri della bellezza quali Buonarroti e Degas e a

  • 08 luglio 2016
    I nuovi saperi del servizio pubblico

    Commenti e Idee

    I nuovi saperi del servizio pubblico

    Ho un lontano motivo per ringraziare chi ha pensato a un dibattito sul Servizio pubblico, fino a oggi percepito coma a una sorta di assistenza sociale riguardante le cose pratiche della nostra vita, singola e collettiva, fondate sull’utilità di sapere che tempo fa, se il week-end è agibile, quando

  • 03 luglio 2016
    Il piano meglio lasciarlo a Woody

    Cultura

    Il piano meglio lasciarlo a Woody

    Non ti abbattere – dice pressappoco la perfida Georgette (Julianne Moore) al marito John (Ethan Hawke), succubo e insicuro –, almeno un tuo libro è piaciuto a Slavoj Žižek. Per un po’ temiamo che, a confermare o a smentire, compaia in scena il filosofo oggi più in voga. In Io e Annie, quarant’anni

  • 02 settembre 2015
    Il giornalismo cambia, vanno cambiate anche le regole

    Cultura

    Il giornalismo cambia, vanno cambiate anche le regole

    Ancora a metà anni ’90 i lettori avevano a disposizione una quantità di informazione decisamente contenuta. Poi, nel giro di un decennio si è verificato un vero e proprio big bang: l’avvento di Internet, accompagnato da un’accelerazione tecnologica senza precedenti, ha scatenato un flusso

  • 16 febbraio 2015
    Che figura, la Commedia!

    Cultura

    Che figura, la Commedia!

    La scoperta della scrittura, e poi della stampa, furono grandi rivoluzioni: non si trattava di semplici strumenti, ma di realtà, di esperienze nuove che avrebbero profondamente trasformato la mente stessa di chi li usava. Ce lo hanno insegnato, in anni ormai molto lontani, studiosi come Marshall