Ultime notizie

Mario Schifano

  • 23 gennaio 2021
    È un lavoro tardo la quercia di Schifano

    Arteconomy

    È un lavoro tardo la quercia di Schifano

    Desidero ricostruire la storia del quadro attribuito a Mario Schifano «Quercia», di cui allego foto, dalla documentazione in mio possesso risulta che il quadro - acrilico su tela con cornice estesa (parzialmente dipinta) - avrebbe un numero di recensione archivio 10313/99 MR, catalogata nel marzo 1999 . La foto che posseggo riporta il timbro “MARIO SCHIFANO AUTENTICO” sovrafirmato. Il quadro è in ottime condizioni, senza danni e con colori vividi e forti: in basso a destra riporta una firma autoriale: lo possiedo da circa 16 anni e non sono mai riuscito a conoscerne l’autenticità e, nel caso, un possibile range di valore

  • 18 gennaio 2021
    Donazioni, linee di credito e opere d'arte: così Moratti finanzia San Patrignano

    24Plus

    24+ Donazioni, linee di credito e opere d'arte: così Moratti finanzia San Patrignano

    La sostenibilità di ogni attività svolta dalla comunità creata da Vincenzo Muccioli è garantita dalla Fondazione San Patrignano onlus, le cui risorse giungono quasi esclusivamente della famiglia Moratti

  • 11 gennaio 2021
    Foto di gruppo del collezionismo italiano

    Arteconomy

    Foto di gruppo del collezionismo italiano

    Da un’indagine promossa da Intesa Sanpaolo PB insieme ai galleristi di Miart l’identikit dei privati che comprano arte

  • 20 dicembre 2020
    Sotheby’s 2020: aste in calo del 27%, vendite private in crescita del 50%

    Arteconomy

    Sotheby’s 2020: aste in calo del 27%, vendite private in crescita del 50%

    I risultati preliminari confermano la leadership in Asia, il crescente peso delle private sale, l'innovazione digitale e il cross collecting tra fine art e categorie di lusso

  • 28 novembre 2020
    Morandi e Schifano guidano l’incanto di Sotheby’s a Milano

    Arteconomy

    Morandi e Schifano guidano l’incanto di Sotheby’s a Milano

    In rete per otto giorni aggiudicate 85 opere con l’83,5% di venduto per 7,8 milioni di euro, entro le stime l’arte Povera, buone le performance per Afro e le ceramiche di Melotti