Ultime notizie

marco gasparri

  • 19 ottobre 2017
    Corruzione in Consip, parte il processo per Romeo

    Notizie

    Corruzione in Consip, parte il processo per Romeo

    Parte il processo ad Alfredo Romeo, l'imprenditore partenopeo accusato di aver corrotto l'ex dirigente di Consip Marco Gasparri. La centrale acquisti della Pa sarà parte civile: lo hanno deciso i giudici della ottava sezione penale nel corso della prima udienza. Il tribunale ha dato l'ok alla

  • 15 settembre 2017
    Prima condanna Consip. Mandate le carte in procura sul Capitano Ultimo

    Notizie

    Prima condanna Consip. Mandate le carte in procura sul Capitano Ultimo

    È la prima sentenza del maxi procedimento Consip. L’ex dirigente della Centrale acquisti, Marco Gasparri, ha patteggiato una pena a un anno e otto mesi di reclusione con l’accusa di essere stato corrotto con 100mila euro dall’imprenditore partenopeo Alfredo Romeo. La decisione è del Tribunale di

  • 14 settembre 2017
    Consip, prima sentenza. Marco Gasparri patteggia

    Notizie

    Consip, prima sentenza. Marco Gasparri patteggia

    L'ex dirigente di Consip, Marco Gasparri, ha patteggiato la pena a un anno e otto mesi di reclusione. Lo ha stabilito il gip, che ha confermato l'istanza difensiva per il manager accusato di essere stato corrotto dall'imprenditore partenopeo Alfredo Romeo.

  • 16 agosto 2017
    Consip: Riesame annulla i domiciliari, Romeo di nuovo in libertà

    Notizie

    Consip: Riesame annulla i domiciliari, Romeo di nuovo in libertà

    Dopo quasi 170 giorni di nuovo in libertà l'imprenditore Alfredo Romeo, arrestato dai magistrati capitolini nel marzo scorso nell'ambito di uno dei vari filoni dell'inchiesta Consip nel quale è indagato per il reato di corruzione. Questa mattina, il Tribunale del Riesame di Roma ha annullato la

  • 08 agosto 2017
    Consip, la procura strunge sul cartello di imprese per l'appalto Facility Fm4

    Appalti

    Consip, la procura strunge sul cartello di imprese per l'appalto Facility Fm4

    L’ipotesi è che Manutencoop abbia partecipato a un presunto “cartello” assieme a Cns (Consorzio nazionale servizi)