Ultime notizie

Marco Bordoli

  • 19 maggio 2019
    Rivoluzione Gdo, non solo Conad e Auchan: così cambieranno i consumi

    Impresa e Territori

    Rivoluzione Gdo, non solo Conad e Auchan: così cambieranno i consumi

    Aggregazioni tra insegne, partnership, nuove centrali d’acquisto: il risiko della grande distribuzione organizzata (Gdo) ha visto negli ultimi anni una decisa accelerazione, a livello internazionale così come in Italia. E l’operazione annunciata martedì scorso da Conad, che acquisirà quasi tutti i

  • 24 aprile 2018
    E-commerce e format innovativi: ecco le sfide per il futuro della Gdo

    Impresa e Territori

    E-commerce e format innovativi: ecco le sfide per il futuro della Gdo

    In un mercato dei consumi saturo e ancora stagnante, caratterizzato da un numero crescente di competitor, l’ammodernamento della rete vendita e la multicanalità sembrano essere, per i gruppi della Grande distribuzione organizzata italiana, due strategie efficaci per acquisire nuove quote di mercato

  • 04 ottobre 2017
    Italia fanalino di coda sulle vendite online

    Impresa e Territori

    Italia fanalino di coda sulle vendite online

    Cambiare il commercio tradizionale per poter rimanere competitivi. Il crollo del costo delle tecnologie digitali e i tempi rapidi di acquisizione di milioni di clienti aprono un’autostrada al commercio online. Di questo e delle opportunità e delle criticità connesse allo sviluppo del retail 4.0 si

  • 29 giugno 2017
    Crai i ricavi crescono del 9%  e rilancia sulla crescita dei negozi

    Impresa e Territori

    Crai i ricavi crescono del 9% e rilancia sulla crescita dei negozi

    La catena commerciale Crai rilancia sullo sviluppo della rete. La società ha varato un progetto format e un paio di piattaforme logistiche (una dedicata all’ortofrutta e una ai surgelati) , oltre a una serie di iniziative collaterali finalizzate alla crescita, compreso lo sviluppo dell’ecommerce e

  • 01 novembre 2016
    Attese basse   per i consumi di Natale

    Impresa e Territori

    Attese basse per i consumi di Natale

    Un Natale freddo per i consumi. Che oltre tutto si confronta con quello positivo del 2015. I distributori si dichiarano disillusi da un quadro generale negativo e sottolineano che è già tanto se otterranno gli stessi risultati del 2015, un anno positivo che aveva lasciato intravedere l’uscita dal