Ultime notizie

Lawrence Summers

  • 22 novembre 2019
    Le città più ricche e inclusive al mondo? Le solite note: Zurigo e Vienna

    Mondo

    Le città più ricche e inclusive al mondo? Le solite note: Zurigo e Vienna

    Non solo prosperità, ma anche facilità di accesso ai servizi sanitari di qualità, agli alloggi, al sistema scolastico, a internet tra i criteri di classificazione. Domina l’Europa con 15 centri nella top 20. In Italia prima Bologna, al 62° posto e davanti a Milano

  • 23 settembre 2018
    I due errori del dopo-Lehman che hanno rallentato la ripresa

    Commenti e Idee

    I due errori del dopo-Lehman che hanno rallentato la ripresa

    Il recente dibattito sulla “stagnazione secolare” e il suo rapporto con la tiepida ripresa economica successiva alla crisi finanziaria del 2008-2009 è importante. Osservatori attenti come Joseph Stiglitz e Lawrence Summers sembrano concordare sul fatto che le politiche non sono state adeguate ad

  • 19 giugno 2018
    Draghi al forum Bce: dopo la fine del Qe l’aumento dei tassi sarà graduale,  prudente e  prevedibile

    Mondo

    Draghi al forum Bce: dopo la fine del Qe l’aumento dei tassi sarà graduale, prudente e prevedibile

    SINTRA - La politica monetaria della Bce rimarrà “paziente, persistente e prudente” anche dopo la fine degli acquisti netti di attività finanziarie dell’Asset purchase programme; e le prossime mosse della Banca centrale dopo la fine del QE, come l’aumento dei tassi d’interesse e il termine del

  • 05 febbraio 2018
    Riforma fiscale: una risposta a Robert J. Barro

    Commenti e Idee

    Riforma fiscale: una risposta a Robert J. Barro

    La Camera e il Senato Usa hanno entrambi dato il via libera ai pacchetti fiscali che consentirebbero di tagliare l’imposta sul reddito d’impresa da 35% a 20%, di dedurre attrezzature e strutture aziendali più rapidamente e compiere numerosi altri cambiamenti nella tassazione sia per le persone

  • 27 giugno 2017
    Capire la stagnazione del nostro tempo

    Commenti e Idee

    Capire la stagnazione del nostro tempo

    Dalla “Grande Recessione” del 2007-2009, le maggiori banche centrali del mondo hanno tenuto i tassi di interesse a breve termine a livelli vicini allo zero. Negli Stati Uniti, anche dopo i recenti aumenti della Federal Reserve, i tassi a breve termine restano al di sotto dell’1% e i tassi a lungo

  • 17 giugno 2017
    La stagnazione d’oggi e come batterla

    Commenti e Idee

    La stagnazione d’oggi e come batterla

    Dalla “Grande Recessione” del 2007-2009, le maggiori banche centrali del mondo hanno tenuto i tassi di interesse a breve termine a livelli vicini allo zero. Negli Stati Uniti, anche dopo i recenti aumenti della Federal Reserve, i tassi a breve termine restano al di sotto dell’1% e i tassi a lungo

  • 11 aprile 2017
    Gli Usa stanno già perdendo la sfida cinese (e il commercio non c’entra)

    Commenti e Idee

    Gli Usa stanno già perdendo la sfida cinese (e il commercio non c’entra)

    Donald Trump e il presidente cinese Xi Jinping hanno concluso il loro primo vertice. Anche se non sono stati realizzati progressi diplomatici significativi riguardo alle principali questioni sul tappeto, va osservato che nessuna delle due parti si è nemmeno lasciata andare a esibizioni esteriori di

  • 26 febbraio 2017
    Il Nobel dell’impossibilità

    Cultura

    Il Nobel dell’impossibilità

    Kenneth Arrow, uno dei più grandi economisti di tutti i tempi, è morto martedì all’età di 95 anni nella sua casa di Palo Alto in California. Aveva vinto il premio Nobel a 51 anni, il più giovane economista di sempre a esserci riuscito. Era stato ufficiale di aeronautica nella seconda guerra

  • 24 gennaio 2017
    Wall Street e Trump, solo un’illusione?

    Commenti e Idee

    Wall Street e Trump, solo un’illusione?

    I mercati speculativi sono sempre stati vulnerabili all’illusione. Ma vedere la follia nei mercati non dà alcun vantaggio chiaro nel prevedere gli esiti, perché i cambiamenti della forza dell’illusione sono difficili da predire. Negli Stati Uniti sono entrate in gioco nel campo dei mercati

  • 06 dicembre 2016
    Tagli alle tasse di Trump, attenti al boomerang

    Commenti e Idee

    Tagli alle tasse di Trump, attenti al boomerang

    Come la famosa riforma fiscale bipartisan dell’amministrazione Reagan, nel 1986, che portò maggiore semplicità, equità ed efficienza economica allargando la base imponibile e riducendo le aliquote, una riforma del sistema fiscale oggi avrebbe le potenzialità per aiutare le famiglie americane e

  • 30 novembre 2016
    Steven Mnuchin, chi è il ministro dell’Economia di Trump: da Goldman Sachs a  Clint Eastwood

    Mondo

    Steven Mnuchin, chi è il ministro dell’Economia di Trump: da Goldman Sachs a Clint Eastwood

    Chi non sopporta Donald Trump sostiene che il presidente eletto degli Stati Uniti sia un attore fallito, neanche di serie B come s’accusava essere Ronald Reagan. Ambizione frustrata che avrebbe poi trovato sfogo in The Apprentice, il reality show per aspiranti manager. Così non sorprende più di

  • 23 novembre 2016
    La lezione italiana per i Democratici americani

    Mondo

    La lezione italiana per i Democratici americani

    Cinque anni fa mettevo in guardia dal rischio di una presidenza Trump. Quasi tutti ridevano. Pensavano che fosse inconcepibile.Non è che abbia particolari doti di preveggenza: è solo che sono italiano e questo film lo avevo già visto, con protagonista Silvio Berlusconi, che è stato presidente del

  • 07 novembre 2016
    Le ricette (opposte) di Clinton e Trump per l’economia

    Notizie

    Le ricette (opposte) di Clinton e Trump per l’economia

    Ponti e ferrovie, reti elettriche e idriche, strade e autostrade d’asfalto e elettroniche. L’emergenza infrastrutturale dell’America - aggravatasi negli anni e testimoniata da crolli, incidenti e rapporti sempre più allarmati di governo e tecnici - ha fatto il suo ingresso nella campagna

  • 14 settembre 2016
    La solitudine delle banche centrali in un mondo di tassi sottozero

    Commenti e Idee

    La solitudine delle banche centrali in un mondo di tassi sottozero

    Le Banche centrali, come ha scritto Mohamed El-Erian, sono «l’unica strada possibile». Di sicuro sono i giocatori più importanti nella partita della stabilizzazione macroeconomica. Ma sanno il fatto loro? Una linea d’attacco, popolare negli ambienti ultraliberisti, è che perseguire la

  • 08 settembre 2016
    Programmi economici divergenti ma una sola certezza: il deficit salirà

    Commenti e Idee

    Programmi economici divergenti ma una sola certezza: il deficit salirà

    Mancano poco più di due mesi alle elezioni presidenziali Usa, e nei sondaggi Hillary Clinton è in testa di cinque punti rispetto a Donald Trump, a livello nazionale e in parecchi dei cosiddetti importanti “stati in bilico”. Nulla è già deciso, tuttavia, soprattutto se si tiene conto del rimpasto