Ultime notizie

julian king

  • 11 marzo 2021
    Governance e sostenibilità per la crescita

    Commenti

    Governance e sostenibilità per la crescita

    In qualità di leader del mondo aziendale, delle istituzioni finanziarie e di investimento, e del mondo accademico, accogliamo e incoraggiamo l’impegno nelle giurisdizioni di tutto il mondo a incorporare il concetto di sviluppo sostenibile in leggi, codici e iniziative di corporate governance.

  • 02 novembre 2019
    Fake news sul web, per la Commissione Ue l’allarme resta alto

    Mondo

    Fake news sul web, per la Commissione Ue l’allarme resta alto

    Presentato il Primo rapporto di autovalutazione da parte di Google, Microsoft, Mozilla, Twitter. I rappresentanti dell’Unione sottolineano come rimangano ancora delle forti criticità: «esistono ancora sistemi di propaganda automatizzati su larga scala»

  • 03 marzo 2019
    Fake news e caso Orban: così l’Ue si difende dall’avanzata dei populisti

    Mondo

    Fake news e caso Orban: così l’Ue si difende dall’avanzata dei populisti

    A meno di tre mesi dalle prossime delicate elezioni europee, l’establishment comunitario sta tentando di isolare i partiti più estremisti ed euroscettici, contrastare le campagne pubblicitarie menzognere e combattere la manipolazione di false informazioni. La partita non è facile, tanto più che i

  • 21 febbraio 2019
    Lo spettro di hacker, fake news e «troll» sul voto europeo di maggio

    Mondo

    Lo spettro di hacker, fake news e «troll» sul voto europeo di maggio

    Per gli hacker è un invito a nozze. Il voto europeo, di fatto, rappresenta una serie simultanea di singole elezioni che avranno luogo tra il 23 e il 26 maggio, caratterizzate storicamente da un alto astensionismo. L’integrità del voto dipende dalle contromisure che 27 Stati differenti sapranno

  • 05 aprile 2018
    Bruxelles, via alla guerra dei dati contro la Silicon Valley (e Facebook)

    Mondo

    Bruxelles, via alla guerra dei dati contro la Silicon Valley (e Facebook)

    Ieri Mark Zuckerberg, il Ceo di Facebook, si è concesso alla stampa per una specie di mea culpa sulla «impropria condivisione» dei dati di 87 milioni di utenti con l'azienda britannica Cambridge Analytica. Ora il social sta sponsorizzando i suoi aggiornamenti in tema di trasparenza, anche grazie