Ultime notizie

joseph roth

  • 15 agosto 2021
    Renata Colorni, la signora del libro che ha attraversato il Novecento

    Commenti

    Renata Colorni, la signora del libro che ha attraversato il Novecento

    Nata in una famiglia cosmopolita e progressista, traduttrice di Freud, arrivò a dirigere I Meridiani Mondadori. Con una solida idea dell’editoria

  • 24 novembre 2018
    Una bambina contro i totalitarismi

    Cultura

    Una bambina contro i totalitarismi

    Un romanzo così politico da mostrare con straordinaria e preveggente lucidità l’abisso degli uomini e, in questo, quello della storia. Quando Irmgard Keun pubblicò per la prima volta “Una bambina da non frequentare”, l'Europa conosceva l'orrore del nazifascismo e lei era una giovane donna, già

  • 07 maggio 2018
    «Fare, disobbedire, votare»: l’eredità del maestro Ermanno Olmi

    Cultura

    «Fare, disobbedire, votare»: l’eredità del maestro Ermanno Olmi

    Ermanno Olmi è mancato proprio alla viglia del festival di Cannes, che nel 1978 gli tributò la Palma d'oro per L'albero degli zoccoli, consacrandolo come uno dei migliori registi italiani e internazionali. Quel film gli diede l'abbrivio per molte altre affermazioni importanti - il Leone d'oro nel

    Addio a Ermanno Olmi, ha fatto scuola  con l’Albero degli zoccoli

    Cultura

    Addio a Ermanno Olmi, ha fatto scuola con l’Albero degli zoccoli

    È morto ad Asiago il regista Ermanno Olmi. Aveva 86 anni, era nato il 24 luglio 1931 a Bergamo. Regista autodidatta, pioniere nel campo del documentario, creatore di un linguaggio personale fin da opere come «Il tempo si è fermato», «I recuperanti» e «la Circostanza». I funerali si terrano in forma

  • 04 novembre 2017
    Chi è il vero padre dei bitcoin? Non lo sa neanche lui

    Mondo

    Chi è il vero padre dei bitcoin? Non lo sa neanche lui

    Prometeo d’inizio secolo si è incatenato da solo. Aveva la possibilità di guadagnare un miliardo di dollari, di dimostrare di essere il più importante scienziato degli ultimi anni, di essere venerato da una comunità globale che vagheggia il mito della creazione e sotto forma di piccoli pagamenti

  • 13 aprile 2013
    Siamo il paese dove nessuno cambia vita

    Cultura

    Siamo il paese dove nessuno cambia vita

    Tra le vittime collaterali della nuova stagione politica ci sono alcuni tra i principali protagonisti della Seconda Repubblica. Personaggi così celebri che non

  • 20 dicembre 2012
    21-12-2012, a che ora è la fine del mondo? Chiedetelo ai R.E.M. (o al massimo a Ligabue)

    Cultura

    21-12-2012, a che ora è la fine del mondo? Chiedetelo ai R.E.M. (o al massimo a Ligabue)

    «The End is nigh». La fine è vicina. Con questa frase stringata e lapidaria, verniciata su un cartello, uno dei protagonisti di «Watchmen», fumetto culto di

  • 25 ottobre 2012
    Willi e la fabbrica della rivoluzione

    Cultura

    Willi e la fabbrica della rivoluzione

    L'uomo che ha reso il comunismo una moda intellettuale è chiuso in una tomba col nome sbagliato: Munzenberg anziché Münzenberg. Lui, Wilhelm, è sepolto a

  • 27 maggio 2012
    Lo scrittore molteplice

    Cultura

    Lo scrittore molteplice

    Nel primo Meridiano dedicato all'autore triestino spiccano gli apparati, ma il lato del fine germanista è un po' sacrificato - «Il mito absburgico» e «Lontano da dove» hanno spostato l'asse degli studi del settore. Il volume si configura come un valido «diario di bordo»

  • 15 marzo 2012
    Dino Zoff, parando s'impara

    Cultura

    Dino Zoff, parando s'impara

    Il monumento sta a Roma da vent'anni, al Fleming. E prima quasi altrettanti a Torino, e prima ancora a Napoli sulla collina di via Petrarca, vista Posillipo.