Ultime notizie

joseph nye

  • 12 gennaio 2022
    L’instabile miscela di paura, nazionalismo e orgoglio che mina l’ordine mondiale

    Commenti

    L’instabile miscela di paura, nazionalismo e orgoglio che mina l’ordine mondiale

    Come ha osservato l’Alto rappresentante dell’Unione europea per gli affari esteri e la politica di sicurezza Joseph Borrell, i giorni in cui pace e guerra costituivano due condizioni distinte non ci sono più. Altrettanto ibride sono divenute le situazioni che il mondo deve e dovrà affrontare. In

  • 09 ottobre 2017
    Trump non è un contrattempo della storia

    Commenti e Idee

    Trump non è un contrattempo della storia

    Nello sforzo di attribuire un senso alla presidenza Trump, continua a spuntare nella mia testa una citazione del Macbeth di Shakespeare: «Una favola/ raccontata da un idiota, piena di rumore e di furore/ che non ha senso alcuno». Potrebbe forse servire un giorno come epitaffio adatto per il periodo

  • 05 giugno 2017
    Il Qatar e il calcio,  promozione unica per il paese

    Notizie

    Il Qatar e il calcio, promozione unica per il paese

    Gli attentati a firma Isis provocano ripercussioni politiche nel mondo arabo. Egitto, Arabia Saudita, Emirati Arabi e Bahrein hanno infatti annunciato lo stop dei rapporti diplomatici con il Qatar, in seguito a crescenti tensioni tra i Paesi del Golfo circa il presunto appoggio qatariota a gruppi

  • 11 maggio 2017
    Cento giorni di inquietudine

    Commenti e Idee

    Cento giorni di inquietudine

    La convenzione di valutare i primi 100 giorni di un leader nazionale risale a Napoleone, passando da Franklin Delano Roosevelt. Mentre i 100 giorni di Napoleone prima di Waterloo sono stati un profilo di alterigia, e i primi 100 giorni di FDR un ritratto della speranza, la presidenza di Donald

  • 02 febbraio 2017
    Come sopravvivere all’era Trump (e al declino dell’America)

    Commenti e Idee

    Come sopravvivere all’era Trump (e al declino dell’America)

    A seguito dell’insediamento di Donald Trump non è scoppiata l’Apocalisse, ma la retorica dell’ira divina certamente sì. Invece di adottare le parole di conforto o i toni distinti di Washington, Lincoln, Franklin D. Roosevelt, Kennedy o Reagan, il discorso inaugurale di Trump conteneva espressioni

  • 22 dicembre 2016
    Enigma Trump: benvenuti nell’era dell’incertezza

    Commenti e Idee

    Enigma Trump: benvenuti nell’era dell’incertezza

    L’ex governatore dello Stato di New York Mario Cuomo una volta disse argutamente che i politici trionfanti tendono a «fare campagna elettorale in poesia e a governare in prosa». La retorica della campagna di Donald J. Trump è stata tutt’altro che poetica, e la transizione verso la presidenza

  • 17 novembre 2016
    Cosa farà Trump?

    Commenti e Idee

    Cosa farà Trump?

    Tutti i presidenti americani salgono al potere – e lo esercitano – raggruppando e sostenendo un’ampia coalizione di elettori con interessi riconoscibili. Donald Trump non è un’eccezione. La sbalorditiva vittoria elettorale di Trump, seguita a una campagna populista che si è concentrata sulle

    Cosa farà Trump?

    Commenti e Idee

    Cosa farà Trump?

    Tutti i presidenti americani salgono al potere – e lo esercitano – raggruppando e sostenendo un’ampia coalizione di elettori con interessi riconoscibili. Donald Trump non è un’eccezione. La sbalorditiva vittoria elettorale di Trump, seguita a una campagna populista che si è concentrata sulle

  • 09 novembre 2016
    È giunto il momento di abbandonare il Pil?

    Commenti e Idee

    È giunto il momento di abbandonare il Pil?

    In un anno caratterizzato dall’ascesa di movimenti populisti in Occidente e da magre prospettive di crescita economica nelle economie emergenti, gli uffici di statistica potrebbero decidere le sorti del nostro futuro. Tanto tra i cittadini comuni quanto tra economisti e policymaker vi è una

    E se fosse giunto il momento di abbandonare il Pil?

    Commenti e Idee

    E se fosse giunto il momento di abbandonare il Pil?

    In un anno caratterizzato dall’ascesa di movimenti populisti in Occidente e da magre prospettive di crescita economica nelle economie emergenti, gli uffici di statistica potrebbero decidere le sorti del nostro futuro. Tanto tra i cittadini comuni quanto tra economisti e policymakers vi è una

  • 08 novembre 2016
    In Siria il grande fallimento di Obama

    Mondo

    In Siria il grande fallimento di Obama

    «Posso riassumere la mia politica estera in una frase», disse Barack Obama il 26 aprile 2014, in coda all’Air Force One, dove sedevano i giornalisti in volo fra la Corea del Sud e la Malesia: «Don’t do stupid shit». Tutte le altre volte in cui avrebbe ripetuto la frase fondamentale della sua

  • 28 ottobre 2016
    Il libero scambio in catene

    Commenti e Idee

    Il libero scambio in catene

    All’inizio del nuovo millennio, quando il mondo è stato definito “piatto” a causa della sua apertura economica, il commercio internazionale era un argomento confinato alle pagine di business e alle discussioni tra tecnocrati. Oggi, il commercio è in cima all’agenda politica di gran parte del mondo;

    Il libero scambio in catene

    Commenti e Idee

    Il libero scambio in catene

    All’inizio del nuovo millennio, quando il mondo è stato definito “piatto” a causa della sua apertura economica, il commercio internazionale era un argomento confinato alle pagine aziendali e alle discussioni tra tecnocrati. Oggi, il commercio è in cima all’agenda politica di gran parte del mondo;

  • 25 ottobre 2016
    Brexit ha indebolito l’Occidente?

    Commenti e Idee

    Brexit ha indebolito l’Occidente?

    I terremoti politici non possono essere molto più forti di questo. Il voto scioccante del Regno Unito per l’abbandono dell’Unione Europea rischia di fare a pezzi la Gran Bretagna, disfare ulteriormente l’Unione Europea, e destabilizzare l’Occidente. Crea una crepa enorme nell’ordine internazionale

    Brexit ha indebolito l’Occidente?.

    Commenti e Idee

    Brexit ha indebolito l’Occidente?.

    I terremoti politici non possono essere molto più forti di questo. Il voto scioccante del Regno Unito per l’abbandono dell’Unione Europea rischia di fare a pezzi la Gran Bretagna, disfare ulteriormente l’Unione Europea, e destabilizzare l’Occidente. Crea una crepa enorme nell’ordine internazionale