Ultime notizie

indipendent

  • 27 novembre 2019
    La chiocciolina che blocca il muro di Donald Trump

    24Plus

    24+ La chiocciolina che blocca il muro di Donald Trump

    Donald Trump, il Presidente degli Stati Uniti, è l’uomo più potente del mondo. Ma la sua potenza nulla può di fronte ad una chiocciolina che vive nelle dune irlandesi, di fronte all’Oceano Atlantico. E' questa la storia che racconta in questa tappa irlandese “Fiume di denaro”, il format di inchieste multimediali del Sole 24 Ore. Trump ha una vera e propria fissazione per i muri. Non solo al confine con il Messico. Lo vorrebbe anche in Irlanda e, pensate, lo ha già eretto nel resort golfistico che possiede in Scozia. Sapete chi ha pagato il conto? I vicini del suo campo da golf, ai quali ha spedito una fattura da 4 mila euro

  • 25 ottobre 2019
    Caffè Mauro festeggia 70 anni e studia una catena di caffetterie

    Economia

    Caffè Mauro festeggia 70 anni e studia una catena di caffetterie

    L'azienda punta su nuove miscele e su un grande progetto retail alla “Starbucks” che sarà lanciato in Italia e all'estero. L'ad Capua: «Società sana e competitiva esportiamo in 60 Paesi»

  • 07 ottobre 2019
    Il Sinodo verde di Papa Francesco

    RadioProgramma

    Il Sinodo verde di Papa Francesco

    La stampa tedesca sembra prendere più in considerazione ...

  • 18 settembre 2019
    Facebook e il pericoloso passo in avanti verso la privatizzazione della giustizia digitale

    Norme e Tributi

    Facebook e il pericoloso passo in avanti verso la privatizzazione della giustizia digitale

    Due sono i punti che destano più perplessità, il primo riguarda il ruolo di questo nuovo organismo creato da Facebook, una sorte di Corte d’appello. Il secondo i criteri di nomina dello stesso organismo che si comporrà, sembra, di quaranta esperti in carica per tre anni

  • 06 giugno 2019
    Sorveglianza globale fuori controllo. Tutti i rischi del riconoscimento facciale

    Tecnologia

    Sorveglianza globale fuori controllo. Tutti i rischi del riconoscimento facciale

    La sorveglianza globale è fuori controllo. Le ultime notizie descrivono ormai una situazione che sembra sfuggita di mano sicuramente sotto il profilo delle regole. La città di San Francisco ha vietato l’uso delle tecnologie di riconoscimento facciale da parte delle agenzie governative, comprese le