Ultime notizie

Hyman Minsky

Trust project

  • 11 maggio 2020
    Cos’è la Modern Monetary Theory e perché piace ai socialisti e alla destra sovranista

    24Plus

    24+ Cos’è la Modern Monetary Theory e perché piace ai socialisti e alla destra sovranista

    Da Sanders e Ocasio-Cortez agli euroscettici italiani, molti si sono avvicinati alla nuova corrente economica che sembra offrire risorse illimitate. Ma questo amore è frutto di un equivoco

  • 14 settembre 2018
    Dopo il trauma di Lehman solo visioni a breve termine

    Commenti e Idee

    Dopo il trauma di Lehman solo visioni a breve termine

    Finora, quest’anno il mondo ha commemorato il 50° anniversario della Primavera di Praga (e come fu repressa), il centenario della fine della Prima guerra mondiale e il bicentenario della nascita di Karl Marx. In tale contesto, dovremmo darci pensiero di ricordare il 10° anniversario del crollo di

  • 07 gennaio 2018
    Cina, la grande muraglia del debito per bond locali e  credito al consumo

    Finanza e Mercati

    Cina, la grande muraglia del debito per bond locali e credito al consumo

    La crescita economica cinese poggia su una grande, sterminata, muraglia di debiti. Poco tempo fa, il governatore della banca centrale Zhou Xiaochuan, durante un discorso ufficiale ha parlato di un Minsky moment, riferendosi ai timori sull’eccessivo indebitamento e ai pericoli per la stabilità del

  • 06 novembre 2017
    La necessità di riscoprire il metodo induttivo

    Notizie

    La necessità di riscoprire il metodo induttivo

    Nell’intervista pubblicata sul Sole 24 Ore del 3 novembre, il Nobel per l’economia Joseph E. Stiglitz ha affermato che gli economisti sono indietro nell’esaminare gli effetti sulla loro disciplina degli sviluppi dell’intelligenza artificiale. Personalmente ritengo che il ritardo debba essere ancor

  • 16 novembre 2014
    La normalità perduta

    Cultura

    La normalità perduta

    Siamo vissuti nella cultura della crescita, ci ritroviamo senza la fisiologica alternanza del ciclo economico: la lettura di Galbraith