Ultime notizie

herman cain

  • 03 luglio 2019
    Fed, Trump sceglie due colombe per i posti vacanti nel board

    Mondo

    Fed, Trump sceglie due colombe per i posti vacanti nel board

    Christopher Waller e Judy Shelton sono due economisti con una storia diversa ma una cosa in comune: entrambi sostengono la politica dei bassi tassi di interesse del presidente americano

  • 11 giugno 2019
    Trump accusa l’euro: «È sottovalutato». E la Fed «distruttiva»

    Mondo

    Trump accusa l’euro: «È sottovalutato». E la Fed «distruttiva»

    NEW YORK - Donald Trump si arma e parte per una nuova guerra valutaria, oltre che di politica monetaria e commerciale. In una serie di tweet mattinieri, il Presidente ha aggredito i partner a cominciare dall'Europa accusandola di svalutare la propria divisa, l'Euro, ai danni dell'America e della

  • 03 maggio 2019
    Trump silura il suo candidato per la Fed Stephen Moore

    Mondo

    Trump silura il suo candidato per la Fed Stephen Moore

    NEW YORK - Travolto dalle critiche delle senatrici repubblicane, il giornalista economico e commentatore televisivo conservatore Stephen Moore non è più tra i candidati per una poltrona nel board della Federal Reserve. Il presidente Donald Trump lo ha confermato in un tweet per evitare ulteriori

  • 02 maggio 2019
    La Fed di Powell ai ferri corti con Donald Trump

    Mondo

    La Fed di Powell ai ferri corti con Donald Trump

    New York - Per la Banca centrale americana questi potrebbero a prima vista sembrare giorni facili. Giorni d'una politica monetaria incaricata di presidiare un'economia che fa meglio del previsto, allontanando quantomeno spettri di imminenti rovesci. Invece no. E il dilemma e' oggi sempre piu' tutto

  • 01 maggio 2019
    Trump vuole che la Fed sia il suo «banchiere personale»

    Mondo

    Trump vuole che la Fed sia il suo «banchiere personale»

    NEW YORK - Per la Banca centrale americana questi potrebbero a prima vista sembrare giorni facili. Giorni d’una politica monetaria incaricata di presidiare un’economia che fa meglio del previsto, allontanando quantomeno spettri di imminenti rovesci. Invece no. E il dilemma è oggi sempre più tutto