Ultime notizie

Gustav Klimt

  • 12 giugno 2019
    Art Nouveau Week: per una settimana aprono al pubblico 150 ville Liberty

    Viaggi

    Art Nouveau Week: per una settimana aprono al pubblico 150 ville Liberty

    L'apertura straordinaria al pubblico di circa 150 dimore storiche Liberty in tutta Italia e all'estero, ma non solo: anche 120 percorsi specifici, visite guidate, mostre, conferenze, workshop, performance e spettacoli, con in tutto oltre mille guide professionali. L'Art Nouveau Week, dall'8 al 14

  • 08 dicembre 2018
    Egon Schiele, la sua sessualità disperata “infiamma” la Royal Academy

    Cultura

    Egon Schiele, la sua sessualità disperata “infiamma” la Royal Academy

    Un secolo fa, sullo sfondo dell'immensa devastazione della Grande Guerra si consumava un'altra tragedia, l'epidemia di influenza spagnola. Il 6 febbraio 1918 Gustav Klimt, l'artista piú celebre e celebrato di Vienna, era morto di polmonite a 55 anni, passando il testimone al suo protégé Egon

  • 23 novembre 2018
    Coppie d’amore, arte e avanguardia

    Cultura

    Coppie d’amore, arte e avanguardia

    Il mito del genio solitario, che crea capolavori in splendido isolamento, non ha fondamenta nella realtà. Il processo creativo di ogni artista è stimolato, accentuato, completato e perfezionato dal rapporto con gli altri e in particolare con la persona amata. Per dimostrare questa teoria, la

  • 26 ottobre 2018
    I migliori treni notturni per visitare il cuore dell’Europa

    Viaggi

    I migliori treni notturni per visitare il cuore dell’Europa

    L'esplosione delle compagnie low cost ha dato una scossa importante al settore dei voli. Ed è per questo che negli ultimi 10-15 anni, le abitudini di chi viaggia alla scoperta delle capitali europee sono cambiate. Del resto, l'aereo è il mezzo più veloce, e consente di massimizzare i tempi di una

  • 18 ottobre 2018
    La malìa giapponese che stravolse l’arte europea

    Cultura

    La malìa giapponese che stravolse l’arte europea

    Vienna. L’esotico, come ogni ricerca, affascina e sviluppa, ricrea e rigenera. E quando come una contagio ammalia interi popoli il risultato non può essere che densamente proficuo. “Questa non è una fascinazione, è passione, è follia”, scriveva Ernest Chesneau - dopo i fasti della parigina