Ultime notizie

goffredo parise

  • 01 marzo 2018
    Da Saragat a Salvini, vi spiego perché votiamo Lega

    Commenti e Idee

    Da Saragat a Salvini, vi spiego perché votiamo Lega

    «Votiamo Lega perché i nostri politici non saranno delle cime ma fanno le cose col cuore, per i nostri paesi. E poi ci conosciamo tutti, non potrebbero mai sgarrare perchè li andremmo a prendere a casa...». Renzo Martin, 60 anni rotondi e una barba bianca soffice che gli incornicia il volto, è il

  • 05 gennaio 2018
    È morta Marina Ripa di Meana, nostra signora dei salotti romani

    Notizie

    È morta Marina Ripa di Meana, nostra signora dei salotti romani

    Se la prima Repubblica fosse stata donna, in tutta probabilità avrebbe avuto il suo volto. Marina Ripa di Meana è stata la signora dei salotti romani, percorrendo da un capo all’altro quel filo rosso che, nell’Italia sesta potenza mondiale, collegava aristocrazia, industriali, artisti,

  • 15 settembre 2017
    La casa dalle finestre a ghigliottina

    Cultura

    La casa dalle finestre a ghigliottina

    «È venuto il suo anno», scriveva Emilio Cecchi. Era il 1963, l’anno che venne dichiarato «gaddiano». Livio Garzanti e Giulio Einaudi erano riusciti a strappare al riluttante Gadda, e a pubblicare, Accopiamenti giudiziosi e La cognizione del dolore; romanzo, quest’ultimo, in parte già apparso a

  • 21 agosto 2016
    Un autore singolare e plurale

    Notizie

    Un autore singolare e plurale

    Universo e mondi. Vorrei usare questa formula, echeggiante un titolo di Giordano Bruno, per identificare il doppio regime fantastico che governa, in concomitanza e in alternativa, tutta l’opera di Goffredo Parise. Non è una tesi da dimostrare, è una semplice evidenza. Sul fronte denominabile

    Un volto intagliato nel legno

    Cultura

    Un volto intagliato nel legno

    Aveva un viso che era difficile scordare, io l’ho conosciuto quando la sua salute non era più buona, ma la fisionomia era quella, la stessa che si vede nelle fotografie di lui giovane ai tempi di Il ragazzo morto e le comete. A quell’epoca – l’inizio dei Cinquanta - Goffredo Parise assomigliava ai

    La più grande truffa letteraria di tutti i tempi

    RadioProgramma

    La più grande truffa letteraria di tutti i tempi

    E' uscito nei giorni scorsi nei cinema inglesi "Author: J.T. Leroy"

  • 20 agosto 2016
    «Nessuno fa niente per niente»

    Cultura

    «Nessuno fa niente per niente»

    Giacomo si trasferì da solo a Milano dove dapprima insegnò in un liceo come supplente, poi trovò lavoro nella redazione di un'enciclopedia. Si annoiava. […] Viveva solo in una camera ammobiliata, anzi ne passò molte di camere ammobiliate e conobbe molte persone, tra cui uno, un segaligno rosso di

  • 14 agosto 2016
    L’ospite è Andy Warhol

    Cultura

    L’ospite è Andy Warhol

    «Quello che devo dire e che trovo imbarazzante, trattandosi dell’Italia, del mio Paese, è che il più bel viaggio del mondo, secondo il mio gusto e la mia esperienza , è l’Isola di Capri»: questo pensava il grande scrittore Goffredo Parise.

  • 26 luglio 2016
    Francesco Maino

    Cultura

    Francesco Maino

    Francesco Maino è nato nel 1972 a Motta di Livenza, nella Marca Trevigiana. Oggi risiede a San Donà di Piave e fa l'avvocato penalista a Venezia. Cartongesso, premiato con il Calvino, è il suo primo libro.

  • 09 novembre 2015
    Da Parise a Pizzati: scrittori vicentini esplorano il Giappone

    VideoAttualita

    Da Parise a Pizzati: scrittori vicentini esplorano il Giappone

    La coincidenza e' curiosa: gli scrittori-giornalisti vicentini specializzati in letteratura di viaggio hanno il cognome che inizia sempre per P : da Piovene a Parise, con antesignano il Pigafetta cronista del viaggio di Magellano. Carlo Pizzati e' appena andato alla scoperta del Giappone sulle orme del viaggio compiuto 35 anni fa dal conterraneo Goffredo Parise, da cui scaturi' il libro-cult “L'Eleganza e' Frigida”. Pizzati ha dormito nella stessa stanza di Parise nella residenza dell'Ambasciatore e ne ha seguito le tracce dai bassifondi della metropoli ai giardini zen, dai monasteri buddisti del Koya-san agli incontri con letterati giapponesi della (rispettiva) contemporaneita'. E ha percepito che oggi l'eleganza e' un po' meno frigida in un Paese meno esotico e piu' internazionalizzato, ma non omologato alla globalizzazione; un Giappone non piu' lanciato verso il miraggio di un primato globale e anzi ossessionato dalla perdita del primato in Asia. Gia' cronista e narratore delle Americhe (da ultimo con il “rosaggio” – incrocio tra romanzo e saggio – “Nimodo”), Pizzati oggi esplora nuovi orizzonti in Asia dal suo “buen retiro” in India, dove vive da anni di fronte all'Oceano.

    35 anni dopo, viaggio nel Giappone dell' «Eleganza frigida» di Parise

    Mondo

    35 anni dopo, viaggio nel Giappone dell' «Eleganza frigida» di Parise

    Ne son cambiate di cose dall'autunno del 1980 a quello del 2015, da quando Goffredo Parise fece il suo primo viaggio in Giappone e io il mio: il Corriere della Sera che lo inviò qui ha un ruolo meno rilevante, la diplomazia anche, la letteratura pure. Nell'80, il “Paese della Politica,” cioè

  • 30 agosto 2015
    Un pezzo da Novanta

    Cultura

    Un pezzo da Novanta

    Narratore come pochi, Andrea Camilleri è anche un evento: una festa per i lettori. Racconta delle storie. E con voce larga e fonda apre spazi scenici. I suoi

  • 26 luglio 2015
    Luigi Mascheroni: la sottile arte del copiare. Un vizio o una virtù che attraversa tutti i campi creativi?

    RadioProgramma

    Luigi Mascheroni: la sottile arte del copiare. Un vizio o una virtù che attraversa tutti i campi creativi?

    "Elogio del plagio. Storia, tra scandali e processi, della sottile arte del copiare da Marziale al web"

  • 14 febbraio 2015
    Garzanti, l'editore delle sorprese essenziali

    Notizie

    Garzanti, l'editore delle sorprese essenziali

    Livio Garzanti (1921-2015), romagnolo d'origine e milanese di adozione, tra i protagonisti dell'editoria italiana della seconda metà del Novecento, è stato il più singolare, spesso sorprendente e «scandalosamente fortunato», per sua stessa ammissione. A differenza dei suoi rivali, come Mondadori e