Ultime notizie

Gianluca Beccaria

  • 01 settembre 2017
    L’ipotesi  di un tapering soft fa  scendere l’euro a 1,18 dollari

    Finanza e Mercati

    L’ipotesi di un tapering soft fa scendere l’euro a 1,18 dollari

    Il cambio più liquido del pianeta (con contratti quotidiani superiori ai 5mila miliardi di dollari di controvalore) nelle ultime sedute si è rivelato anche decisamente volatile. Dopo essersi spinto fino 1,207 martedì (a inizio anno era a 1,03) l’euro/dollaro si è sgonfiato fino a quota 1,182 ieri

  • 13 aprile 2017
    Sui mercati è corsa ai beni rifugio

    Mondo

    Sui mercati è corsa ai beni rifugio

    Le quotazioni di oro, Yen, Bund tedesco e Treasury americano (quattro tra i principali beni rifugio per gli investitori) sono tornati sui valori di novembre 2016, il mese in cui è stato eletto Donald Trump.

  • 26 settembre 2016
    Ecco perché le banche centrali sono ostaggio dei mercati

    Finanza e Mercati

    Ecco perché le banche centrali sono ostaggio dei mercati

    I mercati azionari sono tornati in modalità “bad news is good news”. Ovvero sono tornati a salire quando dall’economia arrivano notizie cattive (rallentamento della crescita, diminuzione dell’inflazione, fiducia dei consumatori in calo, indice Pmi sotto la soglia di espansione, ecc.). Secondo

  • 14 agosto 2016
    Borse, l’Europa  a sconto    del 20% su Wall Street, ma pesa  il gap «incertezza»

    Finanza e Mercati

    Borse, l’Europa a sconto del 20% su Wall Street, ma pesa il gap «incertezza»

    L’attuale stagione dei tassi bassi (che i banchieri centrali definiscono «new normal») ha cambiato anche il modo con cui guardare le Borse. Pur facendo perno sulla stessa classe di investimento (le azioni), le performance sono ormai profondamente distanti tra le singole aree geografiche. Da inizio

  • 20 giugno 2016
    Gli strumenti finanziari per chi vuole puntare su Brexit o Bremain

    Finanza e Mercati

    Gli strumenti finanziari per chi vuole puntare su Brexit o Bremain

    Oggi la sterlina sta mettendo a segno il più forte rialzo giornaliero dal 2008 (+1,5% su euro e +2% sul dollaro). Una volatilità del genere per la divisa britannica non si registrava dai tempi del fallimento di Lehman Brothers. Sui livelli attuali la sterlina ha quasi annullato il passivo

  • 12 giugno 2016
    Uragano Brexit sui mercati: in una settimana perdita del 2,4%

    Finanza e Mercati

    Uragano Brexit sui mercati: in una settimana perdita del 2,4%

    Il conto alla rovescia per il referendum sulla Brexit è partito. Mancano meno di due settimane a giovedì 23 giugno, giorno in cui il Regno Unito va alle urne per decidere se intende rimanere tra i 28 Paesi che fanno parte dell’Unione europea, oppure rompere gli accordi rievocando il 1992 quando