Ultime notizie

gabriel sakellaridis

  • 17 luglio 2015
    Grecia, Tsipras silura i ministri ribelli. La Ue vara il prestito ponte da 7 miliardi

    Mondo

    Grecia, Tsipras silura i ministri ribelli. La Ue vara il prestito ponte da 7 miliardi

    ATENE - Tsipras vara il rimpasto di governo e silura i ministri a lui ostili dopo il no al piano di salvataggio. Resta in sella il ministro delle Finanze Tsakalotos, che ha preso il posto di Yanis Varoufakis il 6 luglio, mentre lascia il ministro dell’Energia Lafazanis, leader dell’ala radicale di

    Rimpasto e austerità, Tsipras riparte

    Mondo

    Rimpasto e austerità, Tsipras riparte

    Bevuto l’amaro calice dell’austerità, il premier greco Alexis Tsipras ha deciso di procedere il più rapidamente possibile al rimpasto di governo entro pochissimi giorni, se non addirittura già nelle prossime ore. Tsipras è impegnato su due fronti: i ribelli interni al suo partito da ricondurre a

  • 16 luglio 2015
    Grecia, verso l’ok  al prestito ponte: venerdì l’annuncio

    Mondo

    Grecia, verso l’ok al prestito ponte: venerdì l’annuncio

    Si è tenuta ieri la riunione dei ministri delle Finanze dell'Eurozona sul prestito ponte alla Grecia per circa 7 miliardi. Alla fine, l'Eurogruppo ha deciso di accogliere «con favore l'adozione da parte del Parlamento greco di tutti gli impegni presi all'Eurosummit», e ha invitato ad approvare le

  • 05 luglio 2015
    Grecia,  vince il«no» (61,3%). Tsipras: ora accordo per uscire dall’austerity

    Mondo

    Grecia, vince il«no» (61,3%). Tsipras: ora accordo per uscire dall’austerity

    I risultati definitivi del referendum greco, diffusi dal ministero dell'Interno di Atene, confermano sostanzialmente i dati parziali: nelle 19.159 sezioni (il 100%) i no si attestano al 61,31% (3.558.450 voti) e i sì al 38,69% (2.245.537 voti). Hanno partecipato al voto 6.161.140 cittadini, pari al

  • 24 giugno 2015
    Merkel e Tsipras «uniti» dai dissensi interni

    Mondo

    Merkel e Tsipras «uniti» dai dissensi interni

    Non si è ancora trovato l’accordo a Bruxelles che già sono iniziate le manovre di chi, sia a Berlino che ad Atene, l’Alfa e l’Omega dell’Europa della crisi dei