Ultime notizie

Franco Avicolli

  • 23 aprile 2018
    In piazza con Pancho Villa

    Cultura

    In piazza con Pancho Villa

    Dall’alto della terrazza panoramica del Monumento della rivoluzione, Città del Messico mostra un profilo della modernità che sembra esaurirsi nello slancio della sfida verso il cielo. A questa altezza, i grattacieli incombenti sono dirimpettai e non riescono a trasmettere la potenza che li ha

  • 27 novembre 2016
    Il campo di golf e «la scuola più bella» di un leader visionario

    Mondo

    Il campo di golf e «la scuola più bella» di un leader visionario

    Nel gennaio del 1961, Fidel Castro e Ernesto Che Guevara sono al Country Club dell'Avana dove giocano una partita di golf. Tra un colpo e l'altro Fidel matura l'idea di realizzare in quel luogo «la più bella scuola del mondo». La fedele segretaria di sempre, Celia Sánchez, telefona all'architetto

    Il campo di golf e «la scuola più bella» di un leader visionario

    Mondo

    Il campo di golf e «la scuola più bella» di un leader visionario

    Nel gennaio del 1961, Fidel Castro e Ernesto Che Guevara sono al Country Club dell’Avana dove giocano una partita di golf. Tra un colpo e l’altro Fidel matura l’idea di realizzare in quel luogo «la più bella scuola del mondo». La fedele segretaria di sempre, Celia Sánchez, telefona all’architetto

  • 11 settembre 2016
    Nella cripta  dove si riavvolge il tempo

    Cultura

    Nella cripta dove si riavvolge il tempo

    «Sarebberodovuti fuggire insieme dal Messico...ma lei non si era presentata all’appuntamento, trasformandolo in una persona segnata da quell’atto mancato». Con Il testimone, romanzo del 2004 che l’editore gran vía consegna al lettore italiano con la traduzione e prefazione di Maria Cristina Secci,

  • 07 agosto 2016
    I primi 90 anni del Comandante

    Cultura

    I primi 90 anni del Comandante

    Comandante, penso ai suoi novanta anni dalla Plaza de la Revolución, un luogo senza speciali qualità architettoniche che però è della parola che inventa il mondo, piazza che è libro, racconto della storia di cui è stato protagonista e narratore.

  • 10 luglio 2016
    «Ciutad»  ideale del nuovo mondo

    Cultura

    «Ciutad» ideale del nuovo mondo

    Città del Messico comincia dall’immensa piazza della Costituzione su cui convergono i resti della storia finita della civiltà mexica, la visione altra dei conquistatori e quella più recente dell’indipendenza. È la sintesi del suo essere città, di una storia che può essere magnificenza, indifferenza

  • 19 giugno 2016
    Serenissima e ribelle

    Cultura

    Serenissima e ribelle

    L’Avamposto è un minuscolo locale sulla riva “tonda” di Rialto. Giorgio Fiabane, il proprietario, non ha voluto cederlo preferendo incontrare qui gli amici e parlare di Venezia. Come hanno fatto Beatrice Barzaghi e Maria Fiano, che qui hanno presentato la loro Guida alla Venezia ribelle

  • 18 aprile 2014
    La magia del tempo e della solitudine

    Commenti e Idee

    La magia del tempo e della solitudine

    Il presidente della Colombia Santos: «Lascia mille anni di tristezza»

  • 17 aprile 2014
    Addio a Garcia Marquez, lo scrittore del tempo e degli attimi di vita

    Cultura

    Addio a Garcia Marquez, lo scrittore del tempo e degli attimi di vita

    Il tempo nella sua inesorabile cadenza di secondi, di attimi di vita è una categoria molto ricorrente e forse dominante nell'opera di Garcia Marquez. Si tratta

    È morto Gabriel Garcia Marquez, aveva 87 anni. Nell'82 il Nobel

    Cultura

    È morto Gabriel Garcia Marquez, aveva 87 anni. Nell'82 il Nobel

    Il premio Nobel per la Letteratura, il colombiano Gabriel Garcia Marquez è morto. Lo riferisce la stampa messicana e spagnola. Marquez era stato ricoverato in

  • 01 settembre 2013
    Bolivar e altri libertadores

    Cultura

    Bolivar e altri libertadores

    Le lotte ottocentesche per l'Indipendenza unificarono le varie nazioni nel segno di un sentimento anticolonialista - L'identità è definita dai progetti libertari e di emancipazione che risuonano nella letteratura, dal «Discorso di Angostura» fino a Paz e a García Márquez