Ultime notizie

Erdem Gul

  • 12 maggio 2017
    Turchia, ancora giornalisti in arresto. In manette anche decine di  operatori di Borsa

    Mondo

    Turchia, ancora giornalisti in arresto. In manette anche decine di operatori di Borsa

    Ancora nuovi arresti di giornalisti in Turchia, Paese che già ora, secondo gli organismi internazionali tra cui il Committee to Protect Journalists, ha il triste primato del maggior numero di operatori dell’informazione in carcere. La polizia ha fermato Oguz Guven, direttore del sito di Cumhuriyet,

  • 28 febbraio 2017
    Il paese della censura

    Programma

    Il paese della censura

    L'ultimo ad essere arrestato è Deniz Yucel, corrispondente del giornale tedesco Die Welt, in stato di fermo dal 14 febbraio scorso...

  • 12 novembre 2016
    Turchia, arrestato editore di Cumhuriyet

    Mondo

    Turchia, arrestato editore di Cumhuriyet

    Approfittando della disattenzione delle cancellerie mondiali concentrate sulle elezioni Usa, il governo di Ankara ha portato avanti un nuovo giro di vite sui media turchi, incurante delle pressioni di vari Paesi europei volte a bloccare, lunedì al vertice dei ministri degli Esteri a Bruxelles,

  • 11 novembre 2016
    Turchia, arrestato l’editore del quotidiano 'Cumhuriyet'

    Mondo

    Turchia, arrestato l’editore del quotidiano 'Cumhuriyet'

    Approfittando della disattenzione delle cancellerie mondiali concentrate sulle elezioni americane il governo di Ankara ha portato avanti un nuovo giro di vite sui media turchi, incurante delle pressioni di vari paesi europei volte a bloccare l’accesso della Turchia all’Unione europea in risposta

  • 04 novembre 2016
    6 maggio 2016. La condanna di Can Dundar

    Mondo

    6 maggio 2016. La condanna di Can Dundar

    Cinque anni e dieci mesi è la condanna per «rivelazione di segreto di Stato», per Can Dundar, direttore del giornale di opposizione Cumhuriyet e il collega Erdem Gul. Dundar viene poi aggredito e fatto segno di due colpi di pistola andati a vuoto davanti al tribunale da un nazionalista turco.