Ultime notizie

eppure

  • 27 giugno 2022
    Addio a Raffaele La Capria, lo scrittore aveva 99 anni

    Cultura

    Addio a Raffaele La Capria, lo scrittore aveva 99 anni

    Vinse il premio Strega nel 1962 con il suo capolavoro “Ferito a Morte”

    Dalle protesi alla fecondazione: metà Italia senza le nuove cure

    24Plus

    24+ Dalle protesi alla fecondazione: metà Italia senza le nuove cure

    Per attuare alcune prestazioni inserite nei Lea (Nuovi livelli essenziali di assistenza ) manca un decreto sulle tariffe massime, mentre l’accesso agli “extra-Lea” è molto diverso da Regione a Regione

    E se il PND fosse il primo passo verso l’Open Access?

    Arteconomy

    E se il PND fosse il primo passo verso l’Open Access?

    Perché non serve una licenza per stampare un verso della Divina Commedia su una t-shirt, ma si paga per riprodurvi un'immagine della Venere del Botticelli? Il PND apre all'Open Access, ma MIC è pronto alla sfida?

    Pos obbligatorio, le sanzioni per le violazioni in 7 domande e risposte

    Norme e Tributi

    Pos obbligatorio, le sanzioni per le violazioni in 7 domande e risposte

    Dal 30 giugno 2022, all’obbligo di dotarsi di un Pos per i professionisti sono state associate sanzioni prima non previste. L’articolo 15, comma 4–bis, del Dl 179/2012, introdotto dall’articolo 19–ter, comma 1, lettera b, del Dl 152/2021, che entra in vigore dal 30 giugno 2022, prevede che – nei casi di mancata accettazione di un pagamento tramite carta di credito, prepagata, bancomat e simili da parte di un professionista – si applichi la sanzione pecuniaria pari a 30 euro, aumentata del 4% del valore della transazione per la quale sia stato rifiutato il pagamento elettronico. L’entrata in vigore della sanzione, originariamente prevista dal 1° gennaio 2023, è stata anticipata al 30 giugno 2022 dall’articolo 18, comma 1, del Dl 36/2022. Ecco le risposte alle domande più freuqenti.

  • 25 giugno 2022
    Gas e petrolio, dall’inizio della guerra i Paesi Ue hanno pagato 62 miliardi a Putin

    24Plus

    24+ Gas e petrolio, dall’inizio della guerra i Paesi Ue hanno pagato 62 miliardi a Putin

    I Paesi Ue con una mano forniscono miliardi di euro in armi pesanti all’esercito ucraino perché sconfigga quello russo. Con l’altra, acquistando energia, finanziano il regime di Vladimir Putin, il quale a sua volta destinerà buona parte delle entrate per pagare la sua guerra contro l’Ucraina