Ultime notizie

Edoardo Persico

Trust project

  • 29 marzo 2020
    La città degli uomini d'oggi

    24Plus

    24+ La città degli uomini d'oggi

    Tra l'azione di voltare le spalle al destino e quella di munirsi di calce mattoni – tra l'alveare e il cubo, sarebbe da dire, fra l'apocalisse e l'utopia - fanno da spartiacque gli scaffali disertati di un centro commerciale, i corridoi vuoti, i parcheggi deserti

  • 27 febbraio 2019
    Quando design e industria si unirono per far grande Milano

    Commenti e Idee

    Quando design e industria si unirono per far grande Milano

    C’è un tratto distintivo che continua a caratterizzare l’identità culturale di Milano, di una città laboratorio di fecondi fermenti innovativi. Ed è il design, una risorsa segnata da una spiccata ingegnosità e da una singolare capacità progettuale, il cui valore ha finito per imporsi quale fattore

  • 10 ottobre 2012
    Anni Trenta, il bello del fascismo

    Arteconomy

    Anni Trenta, il bello del fascismo

    Una rigorosa rassegna a Palazzo Strozzi indaga un periodo controverso della nostra storia, mettendo in luce figure e idee di rilievo, scaturite nonostante la cappa del regime

  • 07 ottobre 2012
    Anni Trenta, il bello del fascismo

    Cultura

    Anni Trenta, il bello del fascismo

    Una rigorosa rassegna a Palazzo Strozzi indaga un periodo controverso della nostra storia, mettendo in luce figure e idee di rilievo, scaturite nonostante la cappa del regime

  • 15 maggio 2012
    I soldi sono poesia. Difesa appassionata del presunto «sterco del diavolo»

    Cultura

    I soldi sono poesia. Difesa appassionata del presunto «sterco del diavolo»

    Altro che sterco del diavolo, ne emana un profumo inebriante. Il profumo dei soldi. Il loro suono, come quello di un'orchestra jazz in cui ogni strumento

  • 28 febbraio 2012
    Progettare nell'era della finanza

    Arteconomy

    Progettare nell'era della finanza

    A chi fosse intenzionato a visitare al Mart di Rovereto la mostra londinese «PostModernismo. Stile e sovversione 1970- 1990» (inaugurazione 25 febbraio) consigliamo caldamente la preventiva lettura di quest'ultimo libro di Vittorio Gregotti, esito finale di un lucido racconto sullo stato

  • 01 luglio 2010
    Quando in piazza c'era Lui

    Arteconomy

    Quando in piazza c'era Lui

    di Ada Masoero Mai come in quest'epoca di arte volatile, dominata dall'inafferrabilità delle immagini video e dall'impermanenza delle performance e delle installazioni, si parla nuovamente di monumenti. Per negarli magari, ma evocandone comunque la presenza materiale e la carica simbolica: il New

  • 01 gennaio 1900
    Quando in piazza c'era Lui