Ultime notizie

Ben van Beurden

Trust project

  • 28 luglio 2017
    In Europa Big Oil  impara  a convivere col barile a 50 dollari

    Finanza e Mercati

    In Europa Big Oil impara a convivere col barile a 50 dollari

    Dopo tre anni di crisi Big Oil sembra aver imparato a convivere col petrolio a 50 dollari. Le compagnie europee che hanno inaugurato la stagione delle trimestrali hanno tutte sorpreso gli analisti con risultati oltre le aspettative, debito sotto controllo (se non addirittura in calo ) e flussi di

  • 05 maggio 2017
    Shell  triplica gli utili nel primo trimestre

    Finanza e Mercati

    Shell triplica gli utili nel primo trimestre

    La risalita del greggio ha fatto bene a Royal Dutch Shell, che ha quasi triplicato gli utili nel primo trimestre. La big europea del petrolio ha annunciato risultati superiori alle previsioni degli analisti, dando l’ennesimo segnale di ripresa del settore. Soprese positive sono arrivate ieri anche

  • 07 aprile 2017
    Dopo la rivolta dei soci, Bp taglia   del 40% la busta paga di Dudley

    Finanza e Mercati

    Dopo la rivolta dei soci, Bp taglia del 40% la busta paga di Dudley

    La rivolta degli azionisti di Bp l’anno scorso non era riuscita a impedire un ricco aumento di stipendio per il ceo Bob Dudley. Ma la lezione è servita. La compagnia petrolifera britannica, in vista della prossima assemblea dei soci, che si terrà il 17 maggio, ha deciso di cambiare la politica

  • 03 febbraio 2017
    Shell cerca l’uscita dal tunnel della crisi: più cassa, meno debito

    Finanza e Mercati

    Shell cerca l’uscita dal tunnel della crisi: più cassa, meno debito

    Dopo l’americana ExxonMobil, anche la big europea del petrolio, Royal Dutch Shell, delude le attese degli analisti. E non poco. Nonostante la ripresa del prezzo del barile, nel quarto trimestre 2016 gli utili (al netto di poste straordinarie) si sono fermati a 1,8 miliardi di dollari: addirittura

  • 08 giugno 2016
    Shell stringe ancora la cinghia e scommette sulla plastica

    Finanza e Mercati

    Shell stringe ancora la cinghia e scommette sulla plastica

    La cura dimagrante fa bene a Royal Dutch Shell: il titolo della compagnia petrolifera è salito del 3,2% ieri, trainando al rialzo il listino londinese. Il mercato ha reagito bene all’annuncio che il taglio dei costi e la vendita di asset continueranno fino alla fine del decennio, mentre resta