Ultime notizie

Beato Angelico

  • 21 novembre 2017
    Due passi nell’aldilà

    Cultura

    Due passi nell’aldilà

    Non è un viaggio molto allegro e di piacere, ma certamente interessante e inevitabile quello che ci propongono due filologi e mitologi, Tommaso Braccini e Silvia Romani in Una passeggiata nell’aldilà in compagnia degli Antichi. Un viaggio anche attraverso capolavori letterari e filosofici, in cui

  • 29 ottobre 2017
    Arte di propaganda, purgata, degenerata e restituita: i lasciti del regime

    Arteconomy

    Arte di propaganda, purgata, degenerata e restituita: i lasciti del regime

    Nel 2017, a più di 70 anni dalla fine del Secondo Conflitto mondiale, manca ancora una piena consapevolezza della produzione artistica del Terzo Reich. L'ostracismo dell'arte di propaganda sembra forse superato dalla circoscrizione delle opere all'interno dei molteplici musei dell'olocausto

  • 03 luglio 2017
    La Boston University mappa sul web il movimento delle opere d’arte

    Arteconomy

    La Boston University mappa sul web il movimento delle opere d’arte

    Che i grandi capolavori dell'arte nel corso dei secoli abbiano affrontato lunghissimi, rocamboleschi viaggi, percorrendo strade insidiose, fiumi, mari, oceani al fine di raggiungere le dimore dei loro committenti o le avide mani dei collezionisti, attraversando Paesi lontanissimi con i mezzi più

  • 11 dicembre 2016
    Pittor in bilico tra gotico e rinascenza

    Cultura

    Pittor in bilico tra gotico e rinascenza

    Dice bene Lorenzo Sbaraglio (curatore insieme ad Angelo Tartuferi della mostra dedicata dalla Galleria dell’Accademia a Giovanni dal Ponte) quando fin dalla titolazione del saggio d’apertura del catalogo parla di «sviluppo (altalenante) dello stile» del pittore. Aggiungerei, anzi, che non è

    Artista di pale, stoffe e cassoni

    Cultura

    Artista di pale, stoffe e cassoni

    Secondo le ricerche documentarie svolte in occasione della mostra, Giovanni dal Ponte nacque probabilmente a Firenze attorno al 1385 da Marco di Giovanni, un pittore di stoffe originario di Venezia, immatricolato all’Arte dei Medici e Speziali proprio in quell’anno.