Ultime notizie

Baruch Spinoza

Trust project

  • 10 marzo 2015
    Liberi di pensare apertamente

    Cultura

    Liberi di pensare apertamente

    Il primo paese europeo ad abolire la censura preventiva fu l'Inghilterra, nel 1695, all'indomani della «gloriosa Rivoluzione» che, con la cacciata gli Stuart, aveva visto l'affermarsi di un sistema politico molto diverso rispetto all'assolutismo dei re per diritto divino imperante sul continente.

  • 14 settembre 2014
    Poveri averroisti

    Cultura

    Poveri averroisti

    Gran intelligentoni, i filosofi, ma anime contemplative e sedentarie. Se la pensate così, prendete in mano L'averroismo in età moderna, e scoprirete che esiste

  • 20 aprile 2014
    Ma tu in che menti esisti?

    Notizie

    Ma tu in che menti esisti?

    La «Monadologia» fu scritta 300 anni fa Ma come sono attuali quei quesiti sull'essere e sulla relazione tra la mente e il corpo

  • 14 luglio 2013
    Le lezioni cartesiane di Baruch

    Cultura

    Le lezioni cartesiane di Baruch

    Nel 1663 usciva l'«esposizione geometrica» che il grande filosofo olandese dedicava al francese. Ne espose le idee con precisione, anche quando erano del tutto opposte alle sue - Leggere Cartesio aveva assunto per Spinoza il significato di guardare al mondo con lenti nuove. Dove i processi naturali non sono sottomessi a finalità altre

  • 10 febbraio 2013
    Come intuire il Dio di Spinoza
  • 08 agosto 2010
    Twittate tre libri e poi partite. I testi da portare in vacanza

    Cultura

    Twittate tre libri e poi partite. I testi da portare in vacanza

    Il dilemma è sempre lo stesso e ci prende ogni anno alla sprovvista: che libro portarsi in viaggio per le vacanze? Meglio sognare di essere un Buendia con

  • Quando Spinoza faceva l'attore

    Cultura

    Quando Spinoza faceva l'attore

    Nel 1657 ad Amsterdam fu messo in scena un singolare Terenzio: tra gli attori il futuro filosofo dell'«Etica»

    Twittate tre libri e partite

    Cultura

    Twittate tre libri e partite

    Imprenditori, scrittori e politici consigliano (in breve) i testi da portare in vacanza: per sognare, per imparare, per crescere