Ultime notizie

attore non protagonista

  • Oscar 2022: «I segni del cuore - Coda» è il miglior film di una serata surreale

    Cultura

    Oscar 2022: «I segni del cuore - Coda» è il miglior film di una serata surreale

    Jane Campion ha vinto il premio Oscar per la migliore regia. Niente premi invece per Paolo Sorrentino, Enrico Casarosa e Massimo Cantini Parrini

  • I segni del cuore - Coda

    Cultura

    I segni del cuore - Coda

    Remake del francese «La famiglia Bélier» del 2014, racconta la storia di Ruby, una ragazza di diciassette anni che durante le prime ore del mattino, prima di entrare a scuola, lavora sulla barca di famiglia per aiutare i suoi genitori e suo fratello a portare avanti la loro attività di pesca sulla

    Kirsten Dunst (Il potere del cane)

    Cultura

    Kirsten Dunst (Il potere del cane)

    In un film (quasi) tutto al maschile come «Il potere del cane» lei è l'unica presenza femminile rilevante e regala una performance toccante in un ruolo non semplice. Nonostante abbia iniziato a recitare da bambina e sia un volto notissimo e popolare della Hollywood degli ultimi decenni, è soltanto

    Troy Kotsur (I segni del cuore - Coda)

    Cultura

    Troy Kotsur (I segni del cuore - Coda)

    Uno degli “sconosciuti” tra i nominati potrebbe portarsi a casa la statuetta come miglior attore non protagonista: nato sordo, Troy Kotsur regala una performance toccante e commovente nel film remake del francese «La famiglia Bélier». Ha già ottenuto diversi riconoscimenti per il ruolo e l'Oscar

    Kodi Smit-McPhee (Il potere del cane)

    Cultura

    Kodi Smit-McPhee (Il potere del cane)

    Il ragazzino di «The Road» è cresciuto e potrebbe portarsi a casa la statuetta più importante: Kodi Smit-McPhee ha iniziato a recitare da giovanissimo e non ha mai smesso, diventando negli anni anche il personaggio di Nightcrawler nella saga degli X-Men. Ne «Il potere del cane» è eccellente e spera

    Jesse Plemons (Il potere del cane)

    Cultura

    Jesse Plemons (Il potere del cane)

    Nonostante sia uno degli attori più richiesti di questi anni, è soltanto la prima nomination agli Oscar per Jesse Plemons: parte sfavorito ma potrà rifarsi in futuro. Come nella maggior parte delle sue interpretazioni (Martin Scorsese l'ha voluto per «The Irishman» e anche per il suo prossimo

    J.K. Simmons (A proposito dei Ricardo)

    Cultura

    J.K. Simmons (A proposito dei Ricardo)

    Sette anni dopo «Whiplash», J.K. Simmons torna alla nomination agli Oscar: se grazie al cult del 2014 di Damien Chazelle aveva alzato la sua prima statuetta, la storia non si ripeterà quest'anno. Ha poche possibilità di vittoria con «A proposito dei Ricardo», film di Aaron Sorkin che ha visto

    Ciaran Hinds (Belfast)

    Cultura

    Ciaran Hinds (Belfast)

    Tra le cose migliori del film di Kenneth Branagh c'è indubbiamente il personaggio del nonno e l'attore che l'ha interpretato. Ottimo attore, da sempre molto sottovalutato, Ciaran Hinds ha dimostrato la sua bravura in film come «Perdona e dimentica» di Todd Solondz o in serie televisive come «The