Ultime notizie

Attilio Calvano

Trust project

  • 07 marzo 2023
    Note di variazione e dichiarazione integrativa per chi ha adottato il  forfettario senza i requisiti

    Imposte

    Note di variazione e dichiarazione integrativa per chi ha adottato il forfettario senza i requisiti

    Un lavoratore autonomo in regime forfettario svolge anche attività di lavoro dipendente e nel 2020 consegue un reddito da lavoro dipendente superiore a 30mila euro. Tuttavia, nel 2021 continua ad emettere fatture in regime forfettario e nel 2022 invia il modello Unico Pf procedendo alla compilazione del quadro LM per quanto riguarda i redditi conseguiti nell’ambito del lavoro autonomo. Solo successivamente, si accorge dell’errore commesso e vorrebbe conoscere gli adempimenti da porre in essere per la regolarizzazione dell’intera posizione. V. C. - Bari

  • 21 dicembre 2022
    Con una nuova «Cu» dichiarazione da correggere con ravvedimento

    Adempimenti

    Con una nuova «Cu» dichiarazione da correggere con ravvedimento

    Un lavoratore dipendente nel 2021 ha percepito la Naspi dall’Inps e compensi per lavori a tempo determinato, con relative certificazioni uniche. A fine giugno 2022 ha presentato il modello 730 precompilato con opzione (senza sostituto) da cui è risultato un credito Irpef per 300 euro e un debito per addizionale regionale (pari a 60) e comunale (pari a 40). Pertanto, compensando, risulterebbero 200 euro di rimborso da parte dell’agenzia delle Entrate (Rigo 164), che però non è ancora arrivato. Nella cassetta postale Inps, a fine settembre 2022, è arrivata una nuova certificazione unica - di cui purtroppo ci si è accorti in ritardo - dalla quale, rifacendo i conteggi del 730, risulterebbe un minor credito Irpef (pari a 250 euro), lo stesso importo (60) per l'addizionale regoinale e un importo pari a 20 euro come addizionale comunale, per cui il rimborso da parte dell'agenzia delle Entrate non sarebbe più di 200 euro, ma di 170. Cosa si può fare per correggere il 730 precompilato? Presentare un modello Redditi Pf integrativo? Bisogna pagare qualche sanzione e interessi per il minor credito risultante, anche se il vecchio credito non è stato ancora rimborsato?N. P. - Trieste

  • 16 dicembre 2022
    Non imponibile il rimborso ai membri del comitato di sorveglianza

    Imposte

    Non imponibile il rimborso ai membri del comitato di sorveglianza

    Sono un commissario liquidatore di una cooperativa posta in liquidazione coatta amministrativa. Il Mise ha nominato tre componenti del comitato di sorveglianza di cui due dipendenti del Mise. Uno dei componenti è dipendente pubblico e risiede fuori Regione. Il rimborso delle spese di trasporto, vitto e alloggio deve essere sottoposto a tassazione con rilascio della Cu a fine anno per le spese rimborsate? Il Dm 8 novembre 2016 prevede che «ai componenti del comitato di sorveglianza spetta il rimborso delle spese effettivamente sostenute e documentate per la partecipazione alle riunioni dell’organo collegiale».L. B. - Roma

  • 14 dicembre 2022
    Integrativa per recuperare l’omessa indicazione in RS

    Adempimenti

    Integrativa per recuperare l’omessa indicazione in RS

    Era obbligatorio inserire nella dichiarazione dei redditi delle persone fisiche nell’anno d’imposta 2020, tra gli aiuti di Stato, il contributo a fondo perduto ricevuto secondo quanto disposto dall'articolo 25 del Dl 34/2020 (decreto Rilancio) e/o il fondo perduto ex articolo 1, commi 1-10, del Dl 104/2020 (decreto Agosto)? Se sì, avendo omesso l’inserimento di questi aiuti, incorro in sanzioni amministrative e devo presentare un integrativa?M. P. - Brescia

  • 17 novembre 2022
    Compensazione del bonus pubblicità, in F24 va indicato l’anno in cui il credito  viene riconosciuto

    Imposte

    Compensazione del bonus pubblicità, in F24 va indicato l’anno in cui il credito viene riconosciuto

    Con provvedimento del Dipartimento per l’informazione e l’editoria del 7 aprile 2022 è stato individuato l’elenco degli ammessi a fruire del credito d’imposta per investimenti pubblicitari incrementali per l’anno 2021. Per la compilazione del modello F24 la risoluzione 41/E/2019 indica che il credito debba essere compensato utilizzando il codice tributo 6900 e indicando l’anno di concessione del credito. L’anno da indicare nel modello F24 è il 2022 (anno di emanazione del provvedimento) o il 2021 (anno di riferimento del credito)? In alcuni articoli di dottrina si legge che dovrebbe essere indicato l’anno 2022 di emanazione del provvedimento (inteso come concessione). Ma, considerato che le istruzioni al quadro RU del Modello Redditi 2022 per l’anno 2021 prevedono che in tale modello debba essere indicato l’importo del credito per gli investimenti effettuati nell’anno 2021, così operando non vi sarebbe un disallineamento fra l’anno indicato nel modello F24 (2022) e l’annualità della dichiarazione in cui è indicato il credito (2021)? Qual è l’anno corretto da indicare nel modello F24 per la compensazione del credito d’imposta per investimenti pubblicitari incrementali 2021?F. O. - Perugia

  • 15 novembre 2022
    Forfettari e sconto in fattura, sotto la lente il momento dell’imponibilità

    Imposte

    Forfettari e sconto in fattura, sotto la lente il momento dell’imponibilità

    Un ingegnere in regime forfettario nel 2021 emette fattura con sconto in fattura superbonus 110%. Il credito viene accettato dall’ingegnere nel 2022 in seguito alla comunicazione dell’opzione da parte del committente effettuata nel 2022. Il credito è stato ceduto successivamente a un istituto bancario nel 2022, il provento finanziario del 10% deve essere comunque tassato nel 2021 e riportato nel quadro LM modello redditi 2022 ? S. B. - Milano

  • 22 luglio 2022
    Redditi, in caso di manutenzione straordinaria l’immobile è considerato a  disposizione

    Imposte

    Redditi, in caso di manutenzione straordinaria l’immobile è considerato a disposizione

    Un contribuente ha presentato al Comune una pratica per manutenzione straordinaria (non ristrutturazione) di un immobile. Per il periodo di durata dei lavori, l’immobile andrà indicato in dichiarazione dei redditi come «a disposizione» o «altri casi»? Nel primo caso, possedendo nello stesso comune un’abitazione principale, la rendita catastale dovrebbe essere tassata al 50%, è corretto?A.P. - Pavia

  • 17 giugno 2022
    Il medico che per errore si è avvalso del regime forfettario compila il quadro  RE del modello Redditi PF

    Adempimenti

    Il medico che per errore si è avvalso del regime forfettario compila il quadro RE del modello Redditi PF

    Nel 2021 ho iniziato attività di medico chirurgo, applicando per tutto l’anno il regime forfettario, emettendo fatture a norma dell’articolo 1, commi da 54 a 89, della legge 190/2014, non soggette a Iva, e nemmeno a ritenuta d’acconto. In sede di stesura del modello Redditi 2022, per l’anno 2021, mi sono accorto che ho una partecipazione pari al 5% in una società in nome collettivo. Questa partecipazione mi preclude la possibilità di aderire al regime forfettario. È consigliabile inviare dichiarazione Iva con prestazioni esenti, a norma dell’articolo 10 del decreto Iva, Dpr 633/1972, e modello Redditi, compilando quadro e (contabilità semplificata) con applicazione delle relative imposte?M.G. – Cremona

  • 26 maggio 2022
    Ex forfettari, la plusvalenza per la vendita dell’auto è data dal corrispettivo  meno il costo non ammortizzato

    Imposte

    Ex forfettari, la plusvalenza per la vendita dell’auto è data dal corrispettivo meno il costo non ammortizzato

    Tizio nel 2020 è in regime forfettario e acquista un’autovettura con Iva esposta. Nel 2021 passa in regime semplificato e recupera 4/5 dell’Iva detraibile. Nel 2022 aliena questa autovettura: come dovrà essere emessa la fattura? Con Iva sul 40% dell’imponibile ex articolo 13, comma 5, del Dpr 633/1972? L’intera vendita sarà tassata come plusvalenza?S.G. – Brescia

  • 23 maggio 2022
    Per i figli fiscalmente a carico non è necessaria la convivenza

    Norme e Tributi

    Per i figli fiscalmente a carico non è necessaria la convivenza

    L’unico presupposto richiesto dalla norma è che la rendita catastale dell'unità immobiliare, acquistata nel 2021, non sia superiore a 2.840,51 euro

  • 12 aprile 2022
    Start up, bonus per l’aumento di capitale finanziato dalla riserva costituita  nel 2018

    Imposte

    Start up, bonus per l’aumento di capitale finanziato dalla riserva costituita nel 2018

    Una società iscritta al registro imprese come start up innovativa ha ricevuto nel corso dell’esercizio 2018 finanziamenti soci (con conferimenti in denaro) iscritti nel patrimonio netto nella riserva versamenti soci in c/futuro aumento di capitale sociale. Il 20 dicembre 2021 è stato deliberato l’aumento di capitale sociale mediante l’utilizzo dell’intera riserva di patrimonio netto versamenti soci in c/futuro aumento di capitale. I soci possono beneficiare del credito d’imposta pari al 30% dell’aumento di capitale sociale sottoscritto e già versato?S.D. – Bergamo

  • 21 febbraio 2022
    Il titolare del diritto reale di abitazione è soggetto passivo dell’immobile

    Imposte

    Il titolare del diritto reale di abitazione è soggetto passivo dell’immobile

    Due coniugi comproprietari della casa di abitazione e del garage, dopo la separazione, ai fini della cessazione degli effetti civili del matrimonio, hanno stipulato una convenzione di negoziazione assistita che prevede: il trasferimento della proprietà 50% dell’appartamento e del garage da lui a lei a tacitazione di ogni obbligo di mantenimento e/o divorzile, e contestualmente lui si riserva il solo diritto di abitazione per otto anni sul 100% dell’appartamento. Ai fini dei redditi e Imu, l’appartamento va dichiarato nel modello dei Redditi da lui, anche se non paga Irpef e nemmeno Imu, poiché utilizzato come abitazione principale? Mentre lei, che non possiede altri immobili, sarà tenuta a dichiarare e pagare Irpef e Imu sul garage?E.O. – Ragusa

  • 09 dicembre 2021
    I contributi a fondo perduto erogati dalle regioni non vanno indicati in  dichiarazione

    Adempimenti

    I contributi a fondo perduto erogati dalle regioni non vanno indicati in dichiarazione

    A seguito dei chiarimenti sulla compilazione degli aiuti di Stato in sede di dichiarazione dei redditi, i fondi perduti regionali (quali, ad esempio, “si!Lombardia”) da parte dei soggetti dotati di partita Iva sono da indicare? Eventualmente con quali codici?M.C. – Monza

  • 26 novembre 2021
    L’incaricato di vendite a domicilio esonerato da Redditi anche se riceve  contributi Covid

    Adempimenti

    L’incaricato di vendite a domicilio esonerato da Redditi anche se riceve contributi Covid

    Gli incaricati alle vendite a domicilio sono esonerati dalla presentazione della dichiarazione dei redditi in quanto soggetti a ritenuta a titolo d’imposta definitiva. Nel caso abbiano ricevuto nel corso del 2020 i contributi a fondo perduto dall’agenzia delle Entrate, sono obbligati a presentare comunque la dichiarazione dei redditi per la compilazione del solo quadro RS per segnalare l’aiuto di stato ricevuto? In caso positivo, il quadro RS richiede l’abbinamento ai quadri RG o RF, eccetera; cosa indicare?M. C.– Milano

  • 22 novembre 2021
    Prima casa, le detrazioni restano intatte per coloro che si trasferiscono per lavoro

    Norme e Tributi

    Prima casa, le detrazioni restano intatte per coloro che si trasferiscono per lavoro

    Nell'ipotesi considerata, l'utilizzo dell'abitazione come dimora abituale resta pur sempre rispettato, poiché ogni fine settimana il contribuente fa ritorno al proprio nucleo familiare

  • 25 ottobre 2021
    Si può dichiarare come reddito diverso il compenso arretrato percepito dopo la  chiusura dell’attività

    Adempimenti

    Si può dichiarare come reddito diverso il compenso arretrato percepito dopo la chiusura dell’attività

    Medico di famiglia in pensione, privo di partita Iva, riceve compensi arretrati dall’azienda sanitaria locale, che nella certificazione unica CU2021 indica “a” prestazioni di lavoro autonomo rientranti nell’esercizio di arte o professione abituale. Il contribuente in questione, nel 2020, non ha svolto alcuna professione abituale, ha solo percepito compensi arretrati maturati durante la vigenza della partita Iva. L’azienda sanitaria insiste sulla correttezza della certificazione unica. Ha ragione?M. P. – Palermo

  • 06 ottobre 2021
    L’architetto dipendente non apre la partita Iva per la partecipazione  occasionale ad un progetto

    Adempimenti

    L’architetto dipendente non apre la partita Iva per la partecipazione occasionale ad un progetto

    Sono un architetto iscritto all’ordine professionale e al tempo stesso sono anche dipendente presso un’azienda privata. Ho partecipato, con altri professionisti, ad un concorso di progettazione, a seguito del quale ci è stata affidata la progettazione dell’opera. Per il pagamento della quota del mio corrispettivo ho emesso una ricevuta di pagamento per attività occasionale senza applicazione di Inarcassa e Iva. Devo aprire la partita Iva in quanto operatore economico all’interno di un appalto pubblico, oppure posso continuare ad emettere ricevuta per prestazioni occasionali?A.P. - Pordenone

  • 09 settembre 2021
    Il tax credit affitti acquistato si riporta nel rigo RN38 di Redditi Pf

    Adempimenti

    Il tax credit affitti acquistato si riporta nel rigo RN38 di Redditi Pf

    Un privato ha acquisito, a titolo di pagamento dei canoni di affitto, il credito d’imposta locazioni dal proprio conduttore, e durante il 2020 lo ha utilizzato in compensazione delle proprie imposte. Dove va inserito tale credito nella dichiarazione dei redditi del locatore, visto che il rigo RS450 non esiste nella dichiarazione dei soggetti privati? Come vanno comunicati tale credito e il suo utilizzo?D. M. - Verona

  • 06 settembre 2021
    Aiuti Covid, gli importi non vanno segnalati nella dichiarazione dei redditi

    Norme e Tributi

    Aiuti Covid, gli importi non vanno segnalati nella dichiarazione dei redditi

    Il chiarimento direttamente dal sito delle Entrate e dalle Faq. Il professionista che ha beneficiato delle indennità è esonerato da ogni incombenza dichiarativa

  • 30 agosto 2021
    Anche l’indennità Covid erogata dalle Casse fuori da Redditi

    Adempimenti

    Anche l’indennità Covid erogata dalle Casse fuori da Redditi

    Nelle risposte alle Faq riportate sul sito dell’agenzia delle Entrate (aiuti di stato) si conferma che le indennità corrisposte dall’Inps ad artigiani e commercianti non vanno indicate nel prospetto «Aiuti di stato». Vale lo stesso criterio anche per le indennità corrisposte dall’Inps agli iscritti alla gestione separata e le indennità corrisposte dalle casse professionali ai loro iscritti?