Ultime notizie

Areva

  • 11 settembre 2019
    Edf: problemi alle centrali nucleari in Francia, energia più cara

    Finanza

    Edf: problemi alle centrali nucleari in Francia, energia più cara

    I prezzi di elettricità e gas sono impazziti dopo una pioggia di notizie negative, prima tra tutte l’allerta nucleare in Francia: un rischio non solo per la sicurezza, ma anche per le esportazioni di energia dal Paese, in gran parte dirette verso l’Italia

  • 04 aprile 2018
    Banche venete, i passi falsi del governo sui conti pubblici

    Notizie

    Banche venete, i passi falsi del governo sui conti pubblici

    Chi ha sbagliato i calcoli sul salvataggio delle banche venete? È stato il governo a sottovalutare il costo dell'operazione su debito e deficit pubblico, o sono stati i tecnici di Eurostat a interpretare con eccesso di zelo la manovra di recupero (e vendita a Intesa Sanpaolo) delle moribonde Veneto

  • 09 gennaio 2018
    Macron in Cina, Airbus firma intesa per aumentare la produzione di aerei

    Mondo

    Macron in Cina, Airbus firma intesa per aumentare la produzione di aerei

    Nessun maxi ordine, al momento. Airbus, però, ha raggiunto un’intesa per aumentare il numero degli aerei costruiti in Cina, nel suo stabilimento di Tianjin (la città dove l’Italia ha avuto una concessione coloniale fino al 1943). Dagli attuali quattro velivoli al mese, la produzione passerà a

    Macron chiede a Xi reciprocità

    Mondo

    Macron chiede a Xi reciprocità

    Reciprocità: è la parola d’ordine che anima la visita di Emmanuel Macron a Pechino. Il presidente francese - che ha raggiunto il leader cinese Xi Jinping con una ricca agenda - chiede «regole bilanciate» nei rapporti tra Francia, Ue e il gigante asiatico.

  • 29 luglio 2017
    Se la  Golden share non è uguale per tutti

    Commenti e Idee

    Se la Golden share non è uguale per tutti

    Perché la Francia può sempre difendere le aziende nazionali dai take over stranieri, mentre l’Italia sembra avere sempre le mani legate dall’Europa? Perché l’Ilva o l’Alitalia non possono diventare aziende di Stato, mentre la Francia può investire in Air France, comprarsi il colosso nucleare Areva

  • 15 maggio 2017
    Macron sceglie un premier di centro-destra: sarà Edouard Philippe, sindaco di Le Havre

    Mondo

    Macron sceglie un premier di centro-destra: sarà Edouard Philippe, sindaco di Le Havre

    DAL NOSTRO CORRISPONDENTEPARIGI - Il premier di Emmanuel Macron è Edouard Philippe, deputato della destra e sindaco di Le Havre. L'annuncio è stato dato nel primo pomeriggio, sulle scale dell'Eliseo, dal segretario generale della presidenza, Alexis Kohler.Le previsioni della vigilia sono quindi

  • 21 marzo 2017
    Vertice italo-giapponese a Roma tra Gentiloni e Abe

    Mondo

    Vertice italo-giapponese a Roma tra Gentiloni e Abe

    TOKYO – Quasi un anno fa Paolo Gentiloni aveva incontrato il premier Shinzo Abe al parco di Shinjuku a Tokyo, in occasione del party del governo per la fioritura dei ciliegi . Ma allora era ministro degli Esteri, sulla via di Hiroshima per il summit tra i responsabili della diplomazia dei Paesi del

  • 14 marzo 2017
    Kan: l’ex premier di Fukushima ora è un attivista contro il nucleare

    Mondo

    Kan: l’ex premier di Fukushima ora è un attivista contro il nucleare

    TOKYO – Esattamente sei anni fa dovette porsi un problema tremendo: se ordinare o meno l'evacuazione di tutta l'area metropolitana di Tokyo, ossia emettere un decreto di espulsione di 50 milioni di persone dalle loro case. Sei anni dopo, e' lui che che arringa conro il nucleare una piccola folla

  • 24 novembre 2016
    La Francia ferma i reattori nucleari per controlli: bollette più care

    Mondo

    La Francia ferma i reattori nucleari per controlli: bollette più care

    A uno a uno, i reattori si fermano per controlli. Una dozzina in Francia, con effetti importanti sulle bollette elettriche di mezz’Europa compresa l’Italia, ma in Belgio le autorità hanno sollevato problemi per due centrali atomiche; in Giappone una nuova ondata di controlli; parrebbero interessate

  • 15 settembre 2016
    Alstom, torna l’interventismo dell’Eliseo

    Mondo

    Alstom, torna l’interventismo dell’Eliseo

    In Francia scoppia un nuovo caso Alstom. E ancora una volta l’impressione è che a Parigi proprio non si riesca a separare il ruolo dello Stato regolatore e arbitro di regole moderne dell’economia (come dovrebbe essere) da quello del potere pubblico, e della politica, onnipresente, finalizzato a

  • 17 agosto 2016
    Nucleare con i cinesi? Londra ci ripensa

    Mondo

    Nucleare con i cinesi? Londra ci ripensa

    L’impianto è la punta avanzata del piano nucleare civile britannico, apripista di quella programmazione su tre pilastri che porterà alla costruzione di analoghe strutture a Sizewell (Sussex) e Bradwell (Essex). Una volta a regime le tre centrali garantiranno fra il 20 e il 25% del fabbisogno

  • 20 marzo 2016
    Telecom Italia, in uscita  Patuano

    Mondo

    Telecom Italia, in uscita Patuano

    Modello Generali per Telecom Italia. Le deleghe ad interim al presidente Giuseppe Recchi e avvio di una procedura di governance per scegliere in tempi brevi il successore dell'ad Marco Patuano, dato in uscita. È questo lo scenario che si delinea per la settimana prossima. Probabile la convocazione

  • 25 novembre 2015
    Recchi: «Con Vivendi il cda si rafforza»

    Finanza e Mercati

    Recchi: «Con Vivendi il cda si rafforza»

    Il presidente Telecom Giuseppe Recchi approva l’ingresso di Vivendi nel board Telecom. Alla vigilia del cda che dovrà valutare la richiesta del socio francese

  • 21 novembre 2015
    Quel legame di Parigi con le ex colonie

    Mondo

    Quel legame di Parigi con le ex colonie

    È inevitabile pensare alla Francia. Inevitabile tornare con la memoria ai giorni in cui la bandiera jihadista sventolava sui tetti di Timbuctu. Ripensare alle

  • 17 novembre 2015
    Vivendi alla Consob: in Telecom soci stabili, nessun legame con Niel

    Finanza e Mercati

    Vivendi alla Consob: in Telecom soci stabili, nessun legame con Niel

    «La nostra linea è sempre la stessa, non ho niente da aggiungere». Così il ceo di Vivendi, Arnaud de Puyfontaine, al termine degli incontri romani di ieri, prima in Consob, poi allo studio Chiomenti, il legale cui si appoggia il gruppo in Italia. In realtà qualcosa al mercato Vivendi dovrebbe