Ultime notizie

Antonio Tarasco

Trust project

  • 10 gennaio 2020
    Il Mibact lancia un portale per assicurare i prestiti dei musei

    Arteconomy

    Il Mibact lancia un portale per assicurare i prestiti dei musei

    Per le 470 istituzioni museali statali una semplificazione per stipulare le coperture dei prestiti delle opere concessi nelle esposizioni

  • 12 aprile 2018
    Per le foto delle collezioni dei musei Mibact stringe accordo con Bridgeman Images

    Arteconomy

    Per le foto delle collezioni dei musei Mibact stringe accordo con Bridgeman Images

    La Direzione generale Musei ha firmato un accordo-quadro quinquennale conBridgeman Images S.r.l., ramo italiano del gruppo inglese Bridgeman Images, considerato leader internazionale nel settore della distribuzione e commercializzazione di immagini d'arte e culturali, specializzato nella gestione

  • 05 marzo 2018
    Mostre: più rigore scientifico per ottenere i benefici fiscali

    Arteconomy

    Mostre: più rigore scientifico per ottenere i benefici fiscali

    Da oggi c'è una valutazione uniforme per gli organizzatori di mostre che chiedono al Mibactla dichiarazione di rilevante interesse culturale o scientifico che consente di godere della detrazione fiscale del 22,25% del premio relativo alla giacenza delle opere durante le mostre e del 15,50% del

  • 28 dicembre 2017
    Il valore dell’arte? Nel bilancio 219 miliardi

    Commenti e Idee

    Il valore dell’arte? Nel bilancio 219 miliardi

    Ottantanove milioni di sterline è il valore della collezione del British Museum nello stato patrimoniale. Un valore risibile quello dichiarato dal museo di Londra, che conta oltre 8 milioni di opere e manufatti di tutti i tempi e nel patrimonio 2016 ha messo in fila solo gli acquisti dal 1° aprile

  • 18 settembre 2017
    Ville e piccoli musei in gestione alle Onlus

    Commenti e Idee

    Ville e piccoli musei in gestione alle Onlus

    L’operazione di rivitalizzazione dei piccoli musei e dei beni culturali meno famosi è riuscita a metà: cinque dei tredici siti messi a gara, tutti appartenenti al demanio culturale statale, hanno trovato un concessionario, mentre per gli altri sette, in cinque casi non è arrivata alcuna offerta e