Ultime notizie

Angelo Costa

  • 10 luglio 2016
    Ciao Gabriele, grande italiano e mio maestro di vita

    Commenti e Idee

    Ciao Gabriele, grande italiano e mio maestro di vita

    Sono andato ieri mattina alla Chiesa di San Roberto Bellarmino, in piazza Ungheria, a Roma, per dare l’ultimo saluto a Gabriele Pescatore, mio maestro di vita, ma soprattutto servitore dello Stato che «unì l’Italia più di Cavour cucendo lo Stivale di strade, argini, canali e acquedotti» («The

    Ciao Gabriele, grande italiano e mio maestro di vita

    Cultura

    Ciao Gabriele, grande italiano e mio maestro di vita

    Sono andato ieri mattina alla Chiesa di San Roberto Bellarmino, in piazza Ungheria, a Roma, per dare l’ultimo saluto a Gabriele Pescatore, mio maestro di vita, ma soprattutto servitore dello Stato che «unì l’Italia più di Cavour cucendo lo Stivale di strade, argini, canali e acquedotti» («The

  • 03 luglio 2016
    Caterina Marcenaro, la zarina di Genova

    Cultura

    Caterina Marcenaro, la zarina di Genova

    Novantasei scalini. Tanti ne deve salire Caterina Marcenaro all’età di 65 anni, con la fidata cameriera Ada al suo fianco, per raggiungere l’appartamento nella mansarda di Palazzo Rosso, dopo che le vengono sottratte le chiavi dell’ascensore. Si chiude con toni desolanti la lunga reggenza della

  • 19 giugno 2016
    Collezioni private da parata

    Cultura

    Collezioni private da parata

    I «Gentiluomini genovesi.. intendenti di pittura», di cui descrive le sontuose dimore il biografo seicentesco Raffaele Soprani, sono coloro che ospitarono Rubens agli albori del secolo e poco dopo accolsero con clamore il suo allievo più talentuoso, Anton Van Dyck, contendendosi il suo fine

  • 22 maggio 2016
    Scespirianamente disumano

    Cultura

    Scespirianamente disumano

    Non basta più un semplice titolo a dar nome ad uno spettacolo. Così Marco Baliani e Lella Costa cancellano la parola Human che pongono in testa al loro lavoro, tracciandoci sopra una riga nera (8 e 9 luglio al Teatro Alighieri). Come a dire che le cose sono sempre più complicate nei nostri tempi,