Ultime notizie

alfredo principio mortellaro

  • 09 aprile 2020
    Perché sulle strade italiane continuano a crollare i ponti?

    24Plus

    24+ Perché sulle strade italiane continuano a crollare i ponti?

    Due crolli su statali e provinciali, due sequestri in autostrada. Solo nei primi giorni di aprile, dopo un marzo con altri sequestri. Che utilità hanno avuto la superagenzia e il maxiarchivio voluti d’urgenza a ottobre 2018 dopo la tragedia del Ponte Morandi?

  • 15 dicembre 2019
    Ponte Morandi e degrado autostrade, così Castellucci si difese davanti agli ispettori Mit

    Italia

    Ponte Morandi e degrado autostrade, così Castellucci si difese davanti agli ispettori Mit

    Il Sole 24 Ore.com è in grado di pubblicare gli audio delle risposte che Giovanni Castellucci, allora amministratore delegato di Autostrade per l’Italia, diede a fine agosto 2018 alla commissione ministeriale ispettiva sul crollo del Ponte Morandi. Si sente che i commissari lo sollecitano anche sul degrado della rete. Tema emerso un anno dopo dalle indagini dei pm di Genova e Avellino. Smentendo alcune parole di Castellucci

  • 11 dicembre 2019
    Autostrade, sotto accusa i pannelli antirumore che fanno aumentare i pedaggi

    Italia

    Autostrade, sotto accusa i pannelli antirumore che fanno aumentare i pedaggi

    Ne avevano montate tante: più ce n’erano, più potevano rincarare i pedaggi. Ora le barriere antirumore finiscono nel mirino della Procura di Genova. Intanto per i viadotti delle autostrade liguri il Mit chiede ai gestori una mappa dei rischi. Di cui non ci sarebbe bisogno se ci fosse il maxi archivio voluto dopo il crollo del Ponte Morandi

    Ponte Morandi, cinque indagati per le barriere fonoassorbenti

    Appalti

    Ponte Morandi, cinque indagati per le barriere fonoassorbenti

    La Guardia di Finanza effettua nuove perquisizioni negli uffici di Autostrade, Pavimental e Spea

  • 28 novembre 2019
    Roma sblocca i fondi per terminare il Mose: in arrivo 325 milioni

    Italia

    Roma sblocca i fondi per terminare il Mose: in arrivo 325 milioni

    Nella legge di bilancio arriveranno 325 milioni per completare l’opera entro il 2021 e assicurare la certezza dell’ultima tranche del finanziamento complessivo, pari a 5,49 miliardi. Per la città, sempre in manovra, saranno stanziati 40 milioni aggiuntivi