Ultime notizie

aletti

  • 07 febbraio 2019
    Il Banco paga le maxi pulizie. Alla finestra per le fusioni

    Finanza e Mercati

    Il Banco paga le maxi pulizie. Alla finestra per le fusioni

    La pulizia dei crediti problematici e la maxi cessione da 7,4 miliardi di Npl impattano sul bilancio del Banco Bpm. L’istituto è tornato in rosso nel 2018, chiuso con 59,4 milioni di euro di perdite, a fronte dei 558 milioni di utili realizzati nel 2017.

  • 06 febbraio 2019
    La maxi-cessione di Npl manda in rosso Banco Bpm

    Finanza e Mercati

    La maxi-cessione di Npl manda in rosso Banco Bpm

    La pulizia dei crediti problematici e la maxi cessione da 7,8 miliardi di Npl portano in rosso il bilancio del Banco Bpm. L'istituto è tornato in rosso nel 2018, che si è chiuso con 59,5 milioni di euro di perdite, a fronte dei 558 milioni di utili realizzati nel 2017. Sul risultato hanno pesato

  • 29 novembre 2018
    Il lettore si accorda con il Banco  sugli alti «costi d’intervento»

    Risparmio

    Il lettore si accorda con il Banco sugli alti «costi d’intervento»

    Sono un lettore di «Plus24» gradirei ricevere una conferma da parte vostra sulla congruità dell'operazione effettuata con Banca Aletti (Gruppo Banco Bpm). In particolare vorrei farvi notare le spese di acquisto del titolo che a mio modesto avviso sono immorali.

  • 27 novembre 2018
    La sfida è inseguire  patrimoni e clienti  andati oltreconfine

    Impresa e Territori

    La sfida è inseguire patrimoni e clienti andati oltreconfine

    L’internazionalizzazione diventerà un fenomeno sempre più importante tra gli operatori italiani del private banking. «Il mercato del private banking ha avuto spazi di crescita importanti negli ultimi anni e oggi vediamo un certo livello di saturazione di cui si dovrà tenere conto», spiega Luigi

  • 18 novembre 2018
    Carige si attrezza per l’aggregazione. «La banca è salva, no ad altre cessioni»

    Finanza e Mercati

    Carige si attrezza per l’aggregazione. «La banca è salva, no ad altre cessioni»

    «Con l’emissione del bond entro la fine dell’anno e poi l’aumento di capitale a inizio 2019, la banca è in sicurezza. E avrà più forza per trattare l’aggregazione chiesta da Bce. Malacalza e gli altri grandi soci? Credo che ci resteranno vicini. Per ora diciamo grazie al fondo interbancario e