Ultime notizie

Additional Tier 1

  • 26 agosto 2019
    Il decennio perduto del credito a Piazza Affari

    Finanza

    Il decennio perduto del credito a Piazza Affari

    Quando si parla di banche, e di quelle europee e italiane in particolare, non ci vuole infatti molto a definire quello alle nostre spalle un «decennio perduto», almeno se si considerano le performance azionarie

  • 10 luglio 2019
    Wall Street vola su nuovi record. Piazza Affari strappa un +0,7%

    Finanza

    Wall Street vola su nuovi record. Piazza Affari strappa un +0,7%

    La Borsa americana brinda a Powell che ha aperto la porta a un imminente taglio dei tassi. Ma le Borse europee non hanno reagito altrettanto bene, tranne Milano favorita dallo spread in calo a 204 punti

  • 08 luglio 2019
    UniCredit, addio a Fineco: ceduta ultima quota per 1,1 miliardi

    Finanza

    UniCredit, addio a Fineco: ceduta ultima quota per 1,1 miliardi

    UniCredit compie l’ultimo passo per uscire da FinecoBank. La banca italiana ha annunciato in un comunicato diramato nella notte, di aver completato con successo la procedura di accelerated bookbuilding per la cessione a investitori istituzionali di circa 111,6 milioni di azioni ordinarie detenute in FinecoBank, corrispondenti a circa il 18,3 per cento del capitale azionario della società, al prezzo di 9,85 euro per azione. La banca incassa dunque 1,099 miliardi di euro dall’operazione

  • 04 luglio 2019
    Europa fiacca senza Wall Street. Piazza Affari corre (+1%) con le banche

    Finanza

    Europa fiacca senza Wall Street. Piazza Affari corre (+1%) con le banche

    Lo spread ha chiuso a 206 punti, mentre il rendimento del decennale, dopo essere sceso fino all'1,58% si è portato all'1,67%

  • 22 aprile 2019
    Banche, super-bond ma per pochi investitori

    Finanza e Mercati

    Banche, super-bond ma per pochi investitori

    Sono meno rischiosi, almeno in astratto, delle azioni. Ma al momento, complice la bassa redditività delle banche, hanno rendimenti elevatissimi (fino a sfiorare il 10%) e appaiono ben più remunerativi delle azioni. È un curioso paradosso, quello che stanno vivendo gli strumenti ibridi emessi dalle