Ultime notizie:

Swinging London

    Il mondo secondo Elton John / Paul McCartney

    Ai tempi della Swinging London, Elton John si fa le ossa come turnista tra gli Air Studios e Abbey Road. Mentre è impegnato a registrare con i Barron Knights, arriva in studio Paul McCartney, si mette al pianoforte e sottopone all'uditorio un pezzo a cui sta lavorando. Dura otto minuti. Chiede:

    Rivoluzione Mini: compie 60 anni la star (sovversiva) a 4 ruote

    Erano gli anni cinquanta, anzi la fine di decennio di transizione, quello del dopoguerra e della ricostruzione. Un periodo importante e prospero dal punto di vista creativo e tecnologico con l'arrivo della televisione e delle auto per tutti o quasi a suon di rate a cambiali. Oltreoceano nascevano

    – di Mario Cianflone e Giulia Paganoni

    «White Album» e «Beggars Banquet»: il 1968 (in bianco) di Beatles e Rolling Stones

    Dici anni Sessanta e pensi a nomi, cose, fiori e città tutti rigorosamente a colori: Warhol, psichedelia, papaveri, Swinging London e compagnia cantante. Difficilmente ci ricordiamo che nell'anno più importante di quel fenomenale decennio - il 1968 del Maggio Francese e della Primavera di Praga -

    – di Francesco Prisco

    Divi senza filtro: dai Beatles a Bono nei ritratti di Terry O'Neill

    Maliarda e sognante Elisabeth Taylor, con tanto di borsalino sulle ventitre, porge una sigaretta a David Bowie, poi un giovanissimo Bono Vox seduto sul marciapiedi e ancora Faye Dunaway, che lo aveva sposato, a bordo piscina con al fianco la statuetta dell'Oscar guadagnata con Quinto Potere: già

    – di Stefano Biolchini

    «La storia siamo noi». Come funziona il marketing dei brand vintage

    La riconosci subito: «Quante cose al mondo puoi fare, costruire, inventare. Ma trova un minuto per me». E' la voce di Mina, sempre magnificamente uguale a sé stessa. Come la bibita di cui era testimonial: «Per voi e per gli amici Tassoni», la mitica cedrata prodotta dalla Cedral di Salò dal

    – di Francesco Prisco

    Pop Art inglese: arrivata prima, ma seconda sul mercato

    Con la Pop Art americana giunta a quotazioni milionarie, i collezionisti d'arte più accorti osservano il movimento, ampiamente diffuso prima in Gran Bretagna e poi in altre aree come Francia, Belgio e Italia. In Gran Bretagna i precursori sono stati Eduardo Paolozzi e Richard Hamilton, poi seguiti

    – di Silvia Anna Barrilà e Maria Adelaide Marchesoni

    Assalto al treno postale Glasgow-Londra (1963)

    Quando la capitale inglese stava per diventare Swinging London, un manipolo di 15 malviventi capeggiato da Bruce Reynolds tese un'imboscata al treno postale Glasgow-Londra, portando via 2,6 milioni di sterline dell'epoca, roba come 59,4 milioni di euro odierni. Undici di loro saranno catturati con

    La Hollywood sul Tevere incanta ancora New York

    Sulle musiche di Alessandro Cicognini e Carlo Savina, i titoli di testa creati dal color co-ordinator e fotografo Hoyningen-Huene, tratti dai dipinti della pittrice caprese Carmelina Alberino, con le sue vedute naif dell'isola, ha inizio la serie Roman Hollywood (American Movies Go To Italy), al

    – di Filipppo Brunamonti

    Ritorno agli "Swinging Sixties"

    Sixties, anni di libertà, di una presa di coscienza da parte dei giovani all'insegna dell'insolenza e affermazione. E' l'alba di un nuovo stile, sia nel make up che nella moda. Come non ricordare la nascita della minigonna creata da Mary Quant? E questo look sfrontato e insolente dominerà anche il

    – di Monica Melotti

1-10 di 84 risultati