Ultime notizie:

Stretto del Bosforo

    Turchia, continua il braccio di ferro con gli studenti

    Non sembra cessare il "braccio di ferro" in corso in Turchia tra governo a guida Akp con l'appoggio dell' MHP e gli studenti universitari. "Non ho alcuna intenzione di dimettermi", ha dichiarato il rettore della prestigiosa Università del Bosforo di Istanbul, Melih Bulu, dopo le massicce proteste di centinaia di studenti e professori contro la sua nomina, decisa un mese fa dal presidente turco Recep Tayyip Erdogan. "Gli studenti hanno assunto un atteggiamento che limita la libertà degli altri. E'...

    – Vittorio Da Rold

    Turchia, cosa c'è dietro le dimissioni di Albayrak da ministro delle Finanze

    La notizia esplode come una bomba mentre la crisi della lira non sembra avere sosta. Il ministro delle Finanze turco, Berat Albayrak, genero del presidente Recep Tayyip Erdogan, il potente zar dell'economia turca, si è dimesso a mercati chiusi domenica 8 novembre. Lo ha annunciato lui stesso sul social Instagram adducendo "motivi di salute". "Dopo aver ricoperto incarichi ministeriali per quasi cinque anni, ho deciso di non continuare il mio servizio (come ministro delle finanze) a causa di pro...

    – Vittorio Da Rold

    Perché e cosa rischia la Turchia che in controtendenza vara una stretta monetaria

    Inversione a U sui tassi di interesse in Turchia, il paese della Mezzaluna sul Bosforo. "La recessione del COVID-19 significa - ha detto Robin Brooks ex capo economista all'IIF - che la domanda interna è in netto calo nella maggior parte dei mercati emergenti. La Turchia è l'eccezione. Il credito facile sta stimolando i consumi privati (linea blu nel grafico), che si traduce in esportazioni nette negative (linea  rosa) e un deficit delle partite correnti". L'unico modo per fermare il calo...

    – Vittorio Da Rold

    Turchia, Moody's taglia il rating e la lira va in sofferenza

    Recep Tayyip Erdogan il 13 gennaio 2017 aveva definito alcuni degli investitori internazionali senza mezzi termini "terroristi". Chi parlava era il leader dell'Akp, il partito di governo filo-islamico da 18 anni al governo senza interruzioni che aveva sconfitto i militari custodi della laicità del Paese della Mezzaluna sul Bosforo e che si era sbarazzato di qualsiasi figura che nel partito lo avrebbe potuto contrastare, dall'ex presidente della Repubblica, il moderato Abdullah Gul all'ex ministr...

    – Vittorio Da Rold

    I rischi di una Turchia che guarda al passato ottomano

    Sono in molti a chiedersi dove voglia spingersi la sfida di Erdogan ai diritti economici dei paesi vicini e più in generale allo status quo delineato dalle potenze occidentali nel Medio Oriente, nel Nord Africa e nel Mediterraneo orientale.  Dopo aver trasformato la monumentale Haghia Sophia in moschea, ha trasformata un'altra ex basilica bizantina, la chiesa di Chora del IV secolo, una delle più antiche strutture bizantine di Istanbul in un luogo di preghiera islamica. Segno che il progetto non...

    – Vittorio Da Rold

    Turchia: dopo Santa Sofia diventa moschea la chiesa-museo di San Salvatore in Chora

    Assediato dal calo della lira contro il dollaro e l'euro e da una situazione economica sempre più fragile con gli investitori internazionali pronti a abbandonare i titoli e azioni del Paese della Mezzaluna sul Bosforo a causa anche degli sforzi militari sempre più costosi in Siria, Somalia e Libia, Erdogan è sulla via di diventare un nuovo Sultano sposando tesi sempre più nazionaliste e filo-islamiche e mettendo in soffitta lo stato secolare ereditato da Kemal Ataturk, il fondatore della Turchia...

    – Vittorio Da Rold

    Erdogan e la calda estate della lira turca

    Ancora una volta  l'incubo valutaria di una crisi della lira per Recep Tayyip Erdogan torna in estate complice la riduzione di rimesse dei turisti stranieri che quest'anno causa Covid latitano sulle sponde del Mediterraneo e a Istanbul. Il sultano ha trasformato d'imperio Santa Sofia da museo in moschea sollevando vibrate proteste greche e di numerose cancellerie europee ma intanto due anni dopo la lira turca vacilla. La lira ha battuto un record negativo dopo l'altro, toccando nuovi minimi sto...

    – Vittorio Da Rold

    Tensione tra Grecia e Turchia sulle zone di esplorazione energetica a Cipro

     Che succede in Grecia dove il FMI nell'Outlook di primavera prevede una recessione nel 2020 a causa del Covid 19 del 10%? Il 21 aprile il governo greco - riporta il maggiore quotidiano ellenico Kathimerini con sede ad Atene - ha condannato l'intenzione annunciata dalla Turchia di continuare a fare perforazioni all'interno della zona economica esclusiva di Cipro (ZEE), dicendo che ignora le richieste della comunità internazionale di rispettare il diritto internazionale. La querelle non è nuova m...

    – Vittorio Da Rold

1-10 di 31 risultati