Ultime notizie:

Strauss-Kahn

    Fmi, come funziona il processo per la successione a Christine Lagarde

    I ministri dell'Economia europei hanno deciso di puntare sulla bulgara Kristalina Georgieva per la guida del Fondo monetario internazionale. La strada dovrebbe essere spianata, ma come funziona il processo che porta all'elezione definitiva del managing director?

    – di Alb.Ma.

    Fmi, l'Europa sceglie la bulgara Georgieva per il dopo-Lagarde

    Kristalina Georgieva è il candidato europeo alla guida del Fondo monetario. La bulgara ha sconfitto nel duello finale l'ex ministro delle Finanze olandese Dijsselbloem, che si è congratulato con l'attuale direttrice esecutiva della Banca mondiale.

    – di Gianluca Di Donfrancesco

    Il Fondo monetario a caccia del successore della Lagarde

    Una regola non scritta assegna da sempre all'Europa la direzione dell'organismo internazionale: in attesa della decisione, il 4 ottobre prossimo, i membri europei dell'Fmi hanno ristretto il campo a una rosa di cinque candidati

    – di Gianluca Di Donfrancesco

    Banche centrali, non solo Lagarde: è il momento dei giuristi

    Il primo è stato Haruhiko Kuroda, nel 2013. Poi è arrivato Jerome Powell nel 2018. Ora è Christine Lagarde a aggiungersi al numero dei grandi banchieri centrali con una formazione prevalentemente giuridica. Una scelta sorprendente, in un momento in cui il ciclo economico ha cambiato natura - come

    – di Riccardo Sorrentino

    Christine Lagarde, l'avvocato d'affari dal Fmi alla Bce

    Il direttore dell'Fmi non è un'esperta di politica monetaria, ma ha saputo gestire crisi economiche importanti, da quella greca a quella Argentina, e vanta un'importante rete di conoscenze e rapporti internazionali

    L'ultima sfida del Fmi è con il suo maggiore azionista

    Il direttore del Fondo monetario internazionale, Christine Lagarde, sollecita l'Italia a «riparare il tetto quando c'è il sole», mettendo l'alto debito pubblico su un «chiaro» percorso di riduzione pur senza eccessi di austerità, facendo le riforme strutturali e affrontando «a un ritmo ragionevole,

    – di Alessandro Merli

    La fabbrica delle élite francesi non conosce né crisi né recessioni

    Come si è arrivati a questo? E' ciò che si chiede gran parte del mondo, e la quasi totalità dell'élite francese, riguardo della seconda tornata delle presidenziali in Francia. Charles de Gaulle incluse il ballottaggio nella costituzione della V Repubblica per costringere i francesi a scegliere in

    – di Hugo Drochon

    Lagarde a processo in Francia per il caso Tapie, rischia fino a un anno di carcere

    PARIGI. Si apre oggi a Parigi - nella stessa sala dove nel 1793 Maria Antonietta venne giudicata per aver "dilapidato i beni della Francia" - il processo della Corte di giustizia della Repubblica (l'istanza che si occupa dei procedimenti nei confronti di ministri o ex ministri) alla direttrice del

    – dal corrispondente Marco Moussanet

1-10 di 524 risultati