Persone

Steven Mnuchin

Steven Mnuchin, nato a New York il 21 dicembre 1962, ex banchiere di Goldman Sachs, è stato scelto dal neo presidente Donald Trump come nuovo segretario del Tesoro.

Dopo la laurea a Yale, Mnuchin, che per sei mesi durante la campagna elettorale è stato il principale consigliere economico del presidente, ha lavorato per 17 anni in Goldman Sachs dirigendo il dipartimento tecnologico e diventando partner a 31 anni (anche il padre ha fatto carriera nella stessa banca d'affari). Nel 2002 ha lavorato per un hedge fund legato a George Soros, prima di sbarcare a Hollywood e diventare presidente di Dune Entertainment Partners Mnuchin, società che ha finanziato film come Avatar, e Sully di Clint Eastwood (regsita repubblicano e sostenitore di Trump).

Nel suo curriculum anche un'operazione finanziaria molto criticata da alcuni ma lodata dallo stesso Trump: il salvataggio della OneWest Bank, banca comprata e rimessa in sesto da Mnuchin con una lauta plusvalenza a spese dei proprietari di case strangolati dal mutuo. Sotto la guida del manager l'istituto ha effettuato 36.000 pignoramenti.

Per Lloyd Blankfein, ceo di Goldman Sachs, è uno "smart, smart guy". Da gennaio 2017 questo smart guy guiderà il Dipartimento del Tesoro americano, occupandosi delle questioni economiche, finanziarie e monetarie del Paese e anche della sicurezza nazionale.

Ultimo aggiornamento 12 dicembre 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Steven Mnuchin | Donald Trump | George Soros | Clint Eastwood | Lloyd Blankfein | Università di Yale | Ministero del Tesoro | Avatar | Entertainment Partners Mnuchin | Goldman Sachs |

Ultime notizie su Steven Mnuchin

    World Bank, Trump nomina David Malpass presidente

    NEW YORK - Trump ha scelto David Malpass come candidato americano per la presidenza della Banca mondiale. La notizia è stata ufficializzata dalla Casa Bianca il 6 febbraio dopo il discorso del presidente sullo stato dell'Unione. Malpass, 62 anni, è un economista con una lunga esperienza delle

    – di Riccardo Barlaam

    Tria: debito italiano alto ma sostenibile, nessun problema sistemico per le banche

    L'«elevato debito pubblico» che pesa sull'Italia è «un'eredità del passato» ma è «totalmente sostenibile». Il ministro dell'Economia, Giovanni Tria, nel suo discorso al Peterson Institute for International Economics, un think tank con sede a Washington, usa toni rassicuranti sulla sostenibilità del

    – di Vittorio Nuti

    Venezuela, la procura: Guaidò non lasci il Paese

    E' la cassaforte del Venezuela, si chiama Pdvsa, uno Stato nello Stato: il colosso energetico produce, raffina e vende petrolio, l'unico vero asset del Paese.In questa escalation di violenza e scontri aperti, l'ultima tappa è il controllo di Pdvsa. Ultima tappa e al tempo stesso primo obiettivo. Il

    – di Roberto Da Rin

    Sanzioni meglio dei marines, Trump usa le restrizioni all'Iran per colpire i cinesi di Huawei e congela beni PDVSA contro Maduro

    Il presidente Donald Trump (grazie ai suggerimenti di un veterano della politica estera americana, il consigliere per la sicurezza John Bolton) sta usando le sanzioni economiche agli aytollah iraniani per colpire i cinesi di Huawei, come pure sta congelando beni negli Usa della società petrolifera di stato venezuelana Pdvsa per colpire il presidente Maduro e costringerlo alla resa. Insomma il ministro del Tesoro Steven Mnuchin sembrerebbe più efficace di uno sbarco dei marines, almeno in questa ...

    – Vittorio Da Rold

    Nel fortino di Davos, assediato da populismi e sovranisti, la globalizzazione fa i conti con le sue mancate promesse

    Chi c'è e chi si defila al Wef di Davos 2019? Mai come quest'anno la lista degli assenti e presenti è sintomatico di una linea politica verso il multilateralismo. La partecipazione a Davos, club per eccellenza della globalizzazione dei commerci e dell'economia, è stata cancellata dalla Casa Bianca per tutta la delegazione Usa, anche per il segretario di stato Mike Pompeo e per il segretario al Tesoro Steven Mnuchin. Lo ha detto la portavoce presidenziale Sarah Sanders, spiegando il forfait con l...

    – Vittorio Da Rold

    Dazi, la Cina: «Azzeriamo il surplus» Segnali di pace da Washington

    La Casa Bianca starebbe valutando la possibilità di eliminare i dazi contro la Cina per facilitare un accordo tra i due paesi. Una mano tesa dopo le accuse di spionaggio alla seconda potenza economica mondiale. Il fronte aperturista è guidato dal segretario al Tesoro Steven Mnuchin, da cui parte

    – di Riccardo Barlaam

    Piazza Affari recupera quasi il 6% in una settimana. Gm dà lo sprint a Fca

    Chiusura sotto la parità a Piazza Affari dopo cinque sedute al rialzo, quando anche Wall Street è in terreno negativo e si appresta a interrompere la serie positiva. Il FTSE MIB ha perso lo 0,06% ma in una settimana ha guadagnato quasi il 6 per cento. In lieve calo anche il Cac40 a Parigi e il

    – di Flavia Carletti

1-10 di 178 risultati