Ultime notizie:

Stéphane Brizé

    Perdere il lavoro a 50 anni. L'ultimo film di Stéphane Brizé

    In guerra, titolo dell'ultimo film di Stéphane Brizé nelle sale dal 15 novembre, racconta il senso di umiliazione e di disperazione di 1100 persone, che rifiutano il licenziamento collettivo, impegnandosi in settimane di lotta. ... «Il problema non č tanto il lavoro, quanto la mancanza di lavoro - spiega Brizé al Sole 24 Ore -. ... Nel 2015 Brizé aveva girato La legge del mercato,in cui il protagonista Vincent Lindon era un disoccupato di 51 anni con forti problemi familiari, che entra...

    – di Cristina Battocletti

    Scoppia la guerra con Lindon e Brizé: al cinema il 15 novembre un film importante sul lavoro in anteprima su Domenica

    In guerra, titolo dell'ultimo film di Stéphane Brizé nelle sale dal 15 novembre, racconta il senso di umiliazione e di disperazione di 1100 persone, che rifiutano il licenziamento collettivo, impegnandosi in settimane di lotta. ... «Il problema non č tanto il lavoro, quanto la mancanza di lavoro - spiega Brizé al Sole 24 Ore -. ... Nel 2015 Brizé?aveva girato La legge del mercato, in cui il protagonista Vincent Lindon era un disoccupato di 51 anni con forti problemi familiari, che entra in crisi...

    – Cristina Battocletti

    Lavoro e crisi in Francia, cosě At War conquista e commuove Cannes

    La piů lunga ovazione di quest'anno al festival di Cannes l'ha ricevuta un film dal sapore politico, At War, di Stéphane Brizé con Vincent Lindon come protagonista. Quindici minuti di applausi e commozione per una storia di attualitŕ sulla chiusura dello stabilimento francese di una fabbrica

    – di Cristina Battocletti

    Le vendette di un Leone «The woman who left» del filippino Lav Diaz vince l'Oro. Ex aequo per l'argento. Le Coppe Volpi a Emma Stone e Oscar Martinez

    E' un Leone per chi si č risollevato dalla disperazione, quello della 73esima edizione della Mostra del cinema di Venezia. Ha vinto The woman who left del cinquantottenne filippino Lav Diaz con la parabola di una donna, Horacia (Charo Santos-Concio), scarcerata dopo trent'anni di prigione, ingiustamente accusata dall'ex fidanzato respinto dall'eco manzoniana, Rodrigo (Michael De Mesa). Horacia in segreto torna alla vita normale e consuma i giorni nella ricerca del figlio e di Rodrigo. Specularmen...

    – Cristina Battocletti

    Le vendette di un Leone

    E' un Leone per chi si č risollevato dalla disperazione, quello della 73esima edizione della Mostra del cinema di Venezia. Ha vinto The woman who left del cinquantottenne filippino Lav Diaz con la parabola di una donna, Horacia (Charo Santos-Concio), scarcerata dopo trent'anni di prigione,

    – Cristina Battocletti

    Questa sera la consegna del Leone d'oro. Ecco i favoriti

    A Venezia impazza il toto-Leone: appassionati e addetti ai lavori votano i propri favoriti in attesa di conoscere, durante la cerimonia di chiusura in programma questa sera, il verdetto della giuria capitanata da Sam Mendes.

    – di Andrea Chimento

    A Venezia grandi applausi per «Jackie», un film da premiare

    Era il film piů atteso del festival e non ha deluso le aspettative: «Jackie» di Pablo Larraín č stato accolto da lunghi al termine della proiezione stampa e parte tra i favoriti per la vittoria del premio piů ambito della Mostra, il Leone d'oro.

    – di Andrea Chimento

    Venezia '73: i cannibali texani avrebbero bisogno dell'esorcismo di "Liberami!"

    E' davvero un problema non avere un frigo in Texas se si č cannibali. C'č un caldo esagerato nel deserto e la carne va a male, quindi l'unica soluzione č tagliare con una sega o con un ascia una coscia o un braccio del malcapitato per poi tenerlo in catene fino al prossimo barbeque. Per questo motivo rimane parzialmente monca Arlen (Suki Waterhouse), protagonista di "The bad batch" di An Lily Amirpour, in Concorso alla 73esima edizione della Mostra del cinema di Venezia. Son cose che possono suc...

    – Cristina Battocletti

1-10 di 17 risultati