Ultime notizie:

Stefano Sannino

    Future Food for Climate Change: le grandi sfide del food tech

    "'Non possiamo risolvere i problemi con lo stesso tipo di pensiero che abbiamo usato quando li abbiamo creati". Citiamo spesso Albert Einstein nelle nostre presentazioni. Crediamo, infatti, che sia particolarmente efficace quando si parla di innovazione. Un'innovazione culturale e di mindset precede sempre quella tecnologica. Guardare ai problemi e alle sfide del futuro con una mentalità nuova, con approcci diversi, con strumenti alternativi, può portare a trovare le soluzioni necessarie ad a...

    – Sara Roversi

    Subito una nuova nomina a Bruxelles

    Che il ministero dello Sviluppo sia fondamentale per rilanciare la crescita del Paese ma finora non abbia giocato un gran ruolo, è un fatto. Come è un fatto che Carlo Calenda, tecno-politico di qualità già vice in quel dicastero, possa essere l'uomo giusto al posto giusto.

    – Adriana Cerretelli

    Sviluppo economico, Calenda nuovo ministro: domani la nomina

    Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, riceverà domani 10 maggio alle ore 17 il Presidente del Consiglio dei Ministri, Matteo Renzi, per la nomina del Ministro dello Sviluppo Economico. Lo rende noto un comunicato del Quirinale. A seguire, alle 17.30 è stato convocato il Consiglio dei

    Calenda, il manager tra diplomazia e made in Italy

    Vice ministro dello Sviluppo economico nei governi Letta e Renzi e da marzo 2016 Rappresentante dell'Italia presso l'Unione europea, Carlo Calenda, 43 anni, prossimo ministro delle Sviluppo, è figlio dell'economista Fabio e della regista Cristina Comencini. Laureato in giurisprudenza, approda nel

    Renzi: Calenda sarà il ministro dello Sviluppo economico

    L'annuncio, a sorpresa, lo ha dato il premier Matteo Renzi nel corso della trasmissione "Che tempo che fa". Il nuovo ministro dello Sviluppo economico sarà Carlo Calenda. «Ho detto in tutte le sedi che del nome del ministro dello Sviluppo economico dovevo parlare prima col presidente della

    Le conseguenze di una Commissione «politica»

    E' possibile che il contrasto tra Jean-Claude Juncker e Matteo Renzi sia dovuto alla loro differente personalità. E' possibile anche che Renzi usi la polemica

    – Sergio Fabbrini

    Quel vizio "politico" della Commissione Juncker

    C'è, nei rapporti tra questa Commissione europea e i paesi membri, un vizio di fondo.  E' quello di aver accreditato sin dall'inizio del mandato a Jean-Claude Juncker l'esecutivo europeo come un esecutivo "politico". Il nodo è che questo presunto mandato sta travalicando il ruolo di guardiano e garante del sistema comunitario previsto dai trattati per la Commissione. Su questo scenario si stanno giocando gli equilibri tra Bruxelles e le capitali nazionali. Lo scontro in atto ormai da alcune set...

    – Giuseppe Chiellino

1-10 di 35 risultati