Aziende

Starbucks

Starbucks Corporation è la più grande catena internazionale di caffetterie che vende caffè, dessert, prodotti di pasticceria, insalate e panini. Con sedi principali a Seattle e a Washington, il gruppo ha 24mila punti vendita distribuiti in 72 Paesi. Nel 2018 è prevista la prima apertura in Italia a Milano in piazza Cordusio.

Il primo negozio Starbucks è stato aperto nel 1971 a Pike Market Place, a Seattle, da tre amici: Jerry Baldwin, un insegnante di inglese, Zev Siegel, un insegnante di storia, e Gordon Bowker, uno scrittore. In occasione di un viaggio a Milano nel 1983 l’imprenditore Howard Schultz ha sviluppato il progetto di portare in America la caffetteria italiana e ha fondato la catena di caffetterie Il Giornale, nella quale nel 1987 è confluito Starbucks. Il gruppo ha iniziato così l’espansione internazionale, inaugurando punti vendita in Giappone nel 1996 e due anni dopo in Inghilterra. Nel 2003 Starbucks ha completato l’acquisto di Seattle's Best Coffee e Torrefazione Italia da Afc Enterprises, mentre tre anni più tardi ha rilevato Diedrich Coffee. Nel 2008 Starbucks Corporation è arrivato in Argentina, Bulgaria, Repubblica Ceca e Portogallo. L’anno successivo ha inaugurato caffetterie in Polonia, nei Paesi Bassi, in Svezia e successivamente in Ungheria e Sud Africa.

La catena di caffetterie americana capitalizza 86 miliardi e ha un fatturato di 21 miliardi e conta più di 200mila dipendenti (dati 2016).

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Esercizi commerciali | Punto vendita | Starbucks Corporation | Caffetteria | Howard Schultz | Jerry Baldwin | Gordon Bowker | Stati Uniti d'America | Giappone | Diedrich Coffee | Zev Siegel |

Ultime notizie su Starbucks

    Ottolina Caffè, apre i suoi locali integrati

    Lo scorso 16 maggio ha aperto in Stazione Centrale a Milano un altro punto della celebre catena di caffetterie Starbucks. ... Il plus di Starbucks E poco importa ai clienti se un espresso da Starbucks costa 1,80 euro, contro una media nazionale di 0,97.

    – di Maria Teresa Manuelli

    Milano, come sarà la nuova piazza Cordusio con verde e alberi

    Con Starbucks che è attivo, e richiama parecchie presenze al di là delle code dei primi giorni di apertura, Uniqlo che inaugura tra qualche ... Con Starbucks che è attivo, e richiama parecchie presenze al di là delle code dei primi giorni di apertura, Uniqlo che inaugura tra qualche mese e The Medelan, così è stata ribattezzata l'ex sede di Unicredit, che forse finalmente prende forma tra grandi spazi retail di pregio e uffici.

    – di Paola Dezza

    «Milano ha l'energia per diventare hub globale e trainare il Paese»

    La palla colpita per far gol solleva una nuvola di sabbia chiara che brilla nel sole. Il tiro, però, non arriva in porta stoppato da Giacinto Facchetti, che rinvia a Mariolino Corso con un ribaltamento di campo. «Sono nato giocando a calcio. Le estati a Stintino in vacanza con Corso, Facchetti e

    – di Monica D'Ascenzo

    Il frappuccino adesso si paga in Bitcoin

    Pagare un frappuccino in bitcoin? Si può fare. Basta aver scaricato sul proprio cellulare la app Spedn, sviluppata dalla startup Flexa. Grazie a Spedn Starbucks, Whole Foods (che appartiene ad Amazon), Nordstrom e altri brand ora accettano le criptovalute. In pratica Flexa fa da tramite con il rivenditore che non ha bisogno di acquistare nuovi pos o altri strumenti. Il consumatore si limita ad avvicinare il telefono, come già fa se paga con Google o Apple Pay. A 10 anni dalla nascita delle cript...

    – Fernanda Roggero

    Profitti stellari: in Borsa con le foto dal satellite guadagni fino al 5% in più

    Hanno fatto come gli hedge funds. Quattro ricercatori universitari americani hanno provato a usare "fonti alternative di dati" per investire in Borsa: le foto scattate dai satelliti spaziali ai parcheggi dei centri commerciali. Sì perché maggiore è il numero di auto, più robusti presumibilmente

    – di Enrico Marro

    Luckin Coffee vola a Wall Street, debutta la rivale cinese di Starbucks

    Le azioni di Luckin Coffee, rivale cinese di Starbucks, sono salite fino al 52,7% nel loro debutto a Wall Street. La società ha raccolto circa 561 milioni di dollari dopo aver valutato la sua offerta al top della fascia di prezzo prevista, equivalente a un valore di mercato di 4,2 miliardi. Si

    Alex Gong svela i piani di Fosun in Italia

    Dal Club Med alle assicurazioni, dall'healthcare al mattone. Sono i principali focus di business del colosso cinese Fosun, gruppo quotato alla Borsa di Hong Kong che impiega ben 70mila persone e a fine 2018 ha chiuso il bilancio con revenue di 109 miliardi di renmimbi (circa 14,4 miliardi di euro).

    – di Paola Dezza

1-10 di 476 risultati