Ultime notizie:

Stanley Cohen

    Gamestop, per una Wall Street che perde ce n'è una che guadagna

    Il caso Gamestop è ormai diventato globale. Da giorni le prime pagine dei giornali finanziari e non solo, dedicano ampio spazio alla narrativa della vicenda, perché in questa vicenda gli aspetti finanziari si fondono con altri aspetti, sociologici, politici e anche di colore. I piccoli contro Wall Street sembra esser diventato il tema prevalente. E' forse la prima volta che un'operazione di questo tipo viene condotta da piccoli trader tutti insieme. Ma non è certo un'operazione nuova. Lo short sq...

    – Francesco Lenzi

    Cercate i talenti nella neurodiversità, perché la normalità non rende

    In un mio precedente articolo parlavo dell'importanza della diversità per la società ma soprattutto per le aziende visto il dimostrato ritorno economico di chi la mette in atto: la cultura dell'inclusione, che la diversità pretende, è redditizia anche in termini economici. Avere nel proprio ambiente lavorativo persone di entrambi i sessi, di tutti i gender, di tutte le etnie, di qualsiasi religione, di tutte le età, richiede uno "sforzo" a tutti noi, che ci rende migliori (quindi più performanti...

    – Emiliano Pecis

    Via libera al farmaco di Rita Levi Montalcini. Si produrrà all'Aquila

    E' asettico e distaccato il titolo adottato ieri dalla Gazzetta Ufficiale: «Classificazione del medicinale per uso umano "Oxervate", ai sensi dell’articolo 8, comma 10, della legge 24 dicembre 1993, n. 537». Dietro questo titolo c'è il fatto che entra in commercio un medicinale biotecnologico nato

    – di Jacopo Giliberto

    Il sistema finanziario globale: quanto è stabile?

    Solo dieci anni fa, il 9 agosto 2007, la banca francese BNP Paribas decideva di limitare l'accesso degli investitori ai soldi che avevano depositato in tre fondi che gestivano all'incirca 2,2 miliardi di dollari, una manovra di congelamento senza precedenti, che però all'epoca passò quasi

    – di Benjamin J. Cohen

    Aspettando Trump

    Come i vagabondi dell'opera teatrale di Samuel Beckett "Aspettando Godot", gli americani e le persone di tutto il mondo stanno nervosamente aspettando l'imminente presidenza di Donald Trump. Ovviamente, diversamente da Godot, Trump arriverà, e sappiamo tutti anche quando arriverà. Ma come i

    Aspettando «The Donald»

    Come i vagabondi dell'opera di Samuel Beckett "Aspettando Godot", gli americani e le persone di tutto il mondo stanno nervosamente aspettando l'imminente presidenza di Donald Trump. Ovviamente, diversamente da Godot, Trump arriverà, e sappiamo tutti anche quando arriverà. Ma come i desolati

    Negli hotel della paura

    Costituiscono la rivoluzione moderna degli spaventevoli e vetusti castelli, sono i teatri underground dove si dice accadano eventi ultraterreni. ...

    Questo film meritava l'Oscar

    Il gangster movie è il più americano dei generi. L'horror l'ha codificato Murnau, europeo. La commedia Lubitsch, europeo. I film con gli spari, come direbbe Lorenzo Jovanotti, sono roba born in the Usa. E' una mitologia esatta, con le sue formule e i suoi archetipi, e di lì non si scappa, né quando

    – Mattia Carzaniga

    Gli Eunuchi dell'universo

    Seguiteci, torniamo indietro di sette mesi fino all'apice della storia del capitalismo americano del ventunesimo secolo: eccoci in mezzo a un brulichio di

    – di Tom Wolfe

1-10 di 22 risultati