Ultime notizie:

Spinoza

    Pierre Bayle, maestro di tolleranza

    Amsterdam, 2 novembre 2004. Il regista e produttore televisivo Theo Van Gogh, un lontano parente del pittore Vincent, venne barbaramente ucciso da un estremista islamico come ritorsione contro alcune immagini mostrate nel suo documentario sulle donne e l'Islam intitolato Submission. Si trattò di

    – di Massimo Bucciantini

    Riconoscere la felicità

    La felicità ci appartiene. «Non cercheremmo di essere felici», ci ricordava Sant'Agostino, «se non conoscessimo già la felicità». O almeno la sua idea. In un'epoca senza disciplina e in cui le discipline sono (per fortuna) permeabili le une alle altre, il mestiere dell'antropologo appare come il

    – di Riccardo Piaggio

    Il nodo migranti si affronta solo conoscendolo

    Non ho elementi sufficienti per verificare il livello di preoccupazione che ha spinto il nostro ministro dell'Interno a dire: «Ho temuto per la tenuta democratica, di fronte a barricate per l'arrivo di migliaia di stranieri e a sindaci che mi dicevano "no"». Di sicuro però il responsabile del

    – di Nunzio Galantino

    L'odio degli indignati da fake news

    Secondo Spinoza, è compito della democrazia «contenere gli uomini per quanto è possibile entro i limiti della ragione, affinché vivano nella concordia e nella pace». Acuto come sempre, Spinoza vede un nesso strettissimo tra democrazia, ragione e pace. Invece, è una tecnica collaudata degli

    – di Marco Santambrogio

    Le vere «colpe» di Vygotskij

    Nel 1978, sulla New York Review of Books, il filosofo Stephen Toulmin consacrò Lev Vygotskij come «il Mozart della psicologia», un genio pari al grande musicista, un innovatore le cui idee avrebbero potuto produrre chissà quali risultati in psicologia se non fosse morto prematuramente (a 37 anni e

    – Luciano Mecacci

    60 anni di umanesimo scientifico

    E' il 25 aprile 1945. Ludovico Geymonat vuole che nel colophon dei suoi Studi per un nuovo razionalismo, usciti per un piccolo editore (Chiantore), ci sia scritta, ben chiara, proprio quella data. La Liberazione doveva essere anche una liberazione da una morsa culturale in cui è stretto un Paese che

    – di Armando Massarenti

    Il «problema infernale» del nuovo disordine mondiale

    Nel suo libro "A Problem from Hell": America and the Age of Genocide (ed. italiana "Voci dall'inferno: l'America e l'era del genocidio", Baldini Castoldi Dalai, 2004 ), che uscì nel 2002 e vinse il Premio Pulitzer l'anno successivo, Samantha Power condannava l'inazione degli Stati Uniti nel

    – di R. Frydman, S. Whatley, K. Murphy, J. Stein

    L'arte di co-creare il mondo

    Se l'Italia è il paese dei coltissimi specialisti e dei poveri di spirito, ecco finalmente un libro impossibile, che deve inventare il proprio lettore. La poesia di Giorgio Manacorda è un libro meravigliosamente estremistico («Una poesia è tutto il mondo o non è niente»; «Il valore dell'opera è

    – di Paolo Febbraro

    I numeri per imparare a pensare

    «Alla scuola ebraica non si riusciva a immaginare che ci fosse qualcuno che non facesse domande: sarebbe stato un allievo inutile. Invece, chi non era d'accordo con qualcosa che aveva spiegato un professore, alla fine della lezione lo poteva dire e gli era richiesto di tenere lui stesso una

    – di Franco Lorenzoni

1-10 di 96 risultati