Ultime notizie:

Simonetta Cavasin

    Simonetta Cavasin entra in Eric Salmon & Partners

    Simonetta Cavasin, da inizio settembre 2018, potenzia la struttura di consulenza alla direzione HR delle imprese clienti, integrando i servizi di executive search offerti. ... «L’ingresso di Simonetta è coerente con lo sviluppo della nostra presenza in Italia. ... Simonetta Cavasin ha iniziato la sua carriera nel 1989 presso il Gruppo Autogrill, dove, nella seconda metà degli Anni 90, ha ricoperto la posizione di Responsabile delle Risorse Umane di Autogrill Italia.

    Un mese di stipendio in meno all'anno, il gap di chi lavora al Sud

    Avere vent'anni e averli vissuti tutti a Bari dalla nascita al nido, alla scuola materna alle elementari via via fino all'università, può far scatenare una voglia di scappare irrefrenabile. Bari, forse, potrebbe essere qualsiasi altra città del Sud, ma il nostro dialogo, una sera, a cena, con

    – di Cristina Casadei

    Il welfare oltre i buoni pasto

    Fino a qualche anno fa era un'innovazione, una strada per modernizzare il secondo livello di contrattazione, magari a qualcuno poteva addirittura sembrare un esperimento. Oggi è sempre di più una realtà: il welfare aziendale prende piede nelle imprese, spinto dalle politiche di detassazione e in

    – di Francesco Prisco

    La busta-paga nel 2015 ha battuto il tasso d'inflazione

    Busta paga e inflazione non sembrano più andare di pari passo. Un fenomeno che è più evidente nel caso di manager e operai che in quello di quadri e impiegati, le cui buste paga hanno un andamento più piatto. Il rapporto sulle retribuzioni di OD&M Consulting, società di Gi Group specializzata nella

    Stipendi dei manager: nella finanza l'ad guadagna 53 volte più dei neoassunti

    E' di 53,6 volte il differenziale retributivo fra amministratore delegato e neolaureato dipendente di una società del settore finanziario quotata in Piazza Affari. Un ad guadagna in media 1 milione e 453mila euro contro i 27mila e 148 euro del neolaureato assunto. Meno ampia la forbice retributiva

    – Vitaliano D'Angerio

    Stipendi, tra Germania e Italia non c'è partita

    Retribuzioni più alte in media del 30 per cento con differenze che si accentuano fino a oltre il 70 per cento man mano si scende nei profili professionali. Il

    – di Roberta Miraglia

    Le retribuzioni resistono alla crisi

    La crisi è sempre più nera ma le retribuzioni dei lavoratori italiani resistono. Crescono al di sopra dell'inflazione quelle dei dirigenti e degli impiegati,

    – di Giacomo Bassi